Fogne

Quarant’anni  fa c’era chi scandiva “Fascisti, carogne / tornate nelle fogne”. Non era il massimo della tolleranza e della civiltà, ma – forse preterintenzionalmente – presumeva che, nella società democratica, ci fossero delle fogne in cui nascondere e smaltire le scorie di un passato poco commendevole. Ora invece, a giudicare dalle esternazioni di Grillo e Salvini sui “clandestini”, nella società italiana le fogne sono a cielo aperto.

By | 2015-07-16T12:33:45+00:00 giugno 18th, 2015|I più letti, Interventi|2 Comments

About the Author:

2 Commenti

  1. Filippo Poleggi luglio 18, 2015 al 7:27 pm - Rispondi

    da quelle fogne si alza un miasma velenoso e dobbiamo ricorrere a tutta la nostra coscienza per non chiedere che vengano ricoperte e sigillate

  2. Luigi Covatta luglio 21, 2015 al 10:54 am - Rispondi

    Lasciare le fogne a cielo aperto non è questione di coscienza, è questione di igiene pubblica. Bene la rimozione del prefetto di Treviso, ma che si aspetta a rimuovere il sindaco di Albettone (Vicenza), tale Joe Formaggio, che ha minacciato di costruire un muro per impedire il transito dei profughi? Ci sono Comuni che vengono sciolti per infiltrazioni mafiose. Ma è il momento di sanzionare anche le infiltrazioini razziste..

Scrivi un commento