E’ morto Sisinio Zito

Ad ottant’anni se n’è andato Sisinio Zito. Negli anni ’70, con Federico Coen, era stato l’anima di questa rivista, che allora conobbe la sua stagione più prestigiosa. Ma il suo impegno culturale non si esaurì neanche quando, nel 1976, venne eletto al Senato e fu il più giovane senatore della VII legislatura repubblicana. Nel 1980, per esempio, fondò a Roccella Jonica un festival del jazz che è ancora una delle più significative manifestazioni musicali del nostro Mezzogiorno: e che per lui era anche un esempio di quel meridionalismo alternativo che nello stesso periodo si affermò a Matera, e che non si risolveva nella richiesta di fondi per opere pubbliche non sempre necessarie.

Quando, otto anni fa, la nostra rivista riprese le pubblicazioni, Zito – che nel frattempo era stato eletto sindaco di Roccella – non ci fece mancare il suo incoraggiamento ed il suo contributo: e lo ricorderemo anche per questo.

By | 2016-08-04T10:13:44+00:00 luglio 6th, 2016|I più letti|1 Commento

About the Author:

Un commento

  1. Silla Cellino ottobre 10, 2016 al 6:14 pm - Rispondi

    Da tanti anni non ci eravamo più incontrati, anche perché, poco dopo aver lasciato Roma lasciai anche il mio impegno politico. Però furono anni belli quando tu lavoravi alla sezione cultura ed in in fgsi al quarto piano di Via del Corso e poi la tua direzione di Mondoperaio, con Federico Cohen ed anche la mia collaborazione, saltuaria, alla rivista che tu apprezzavi. Ciao Siso.

Scrivi un commento