About Luigi Covatta

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
So far Luigi Covatta has created 131 blog entries.

Ciao Nanni
di Luigi Covatta

By | 2017-07-14T13:32:22+00:00 luglio 14th, 2017|In primo piano|

Se n’è andato anche Giovanni Pieraccini. Aveva novantotto anni, ed era l’ultimo testimone della complessa vicenda del Psi nell’Italia repubblicana. I nostri lettori conoscono bene la sua biografia, perché più volte ne abbiamo ricordato i momenti salienti: dalla formazione al “Collegio Mussolini” (come si chiamava allora la Scuola Normale di Pisa) alla direzione dell’Avanti!, dalle [...]

 0

Pedrazzi
di Luigi Covatta

By | 2017-07-04T11:30:16+00:00 giugno 28th, 2017|Interventi|

Era il 1951 quando tre ragazzi bolognesi – Federico Mancini, Nicola Matteucci e Luigi Pedrazzi – fondarono “Il Mulino”. Mancini era socialista, Matteucci liberale e Pedrazzi cattolico. In quegli anni di ferro e di fuoco non solo dialogavano fra loro, ma pretendevano di influenzare la cultura politica italiana partendo proprio dalla rossa Bologna, dove il [...]

 0

Tamburrano
di Luigi Covatta

By | 2017-06-28T13:22:44+00:00 giugno 22nd, 2017|Interventi|

Ad 88 anni se n’è andato Giuseppe Tamburrano. Non sempre siamo andati d’accordo. Ma quando otto anni fa ripresi la pubblicazione di Mondoperaio me lo trovai a fianco con grande generosità. Fu principalmente suo, fra l’altro, il merito di uno dei fascicoli più significativi della nuova serie della rivista: quello in cui, alla fine del [...]

 0

In ricordo di Valentino Parlato
di Luigi Covatta

By | 2017-07-04T11:30:30+00:00 maggio 5th, 2017|I più letti|

A Valentino Parlato non mi univa solo il tabagismo (che pure è un legame forte, come tutti quelli che si stabiliscono fra minoranze perseguitate). Mi univa soprattutto l’ammirazione per il suo cortese disincanto, lo stesso che mi autorizza a compilare un necrologio partendo dal nostro comune vizio. Lo conoscevo da quando, con Luigi Pintor, Lucio [...]

 0

Un tagliando per la legge Severino di Luigi Covatta

By | 2017-04-21T14:22:09+00:00 marzo 17th, 2017|I più letti|

I coccodrilli che adesso piangono sulle aporie della legge Severino avrebbero potuto provvedere per tempo. Se non prima di quel 26 novembre del 2013 in cui il Senato votò per la decadenza di Silvio Berlusconi, almeno nei mesi e negli anni successivi. Che quella legge (tra l’altro votata da uno schieramento bipartisan sotto il governo [...]

 0

In memoria di Paolo Prodi

By | 2017-02-10T11:57:14+00:00 dicembre 21st, 2016|I più letti|

E’ morto Paolo Prodi. L’ultimo suo scritto lo pubblicammo noi, nel numero di maggio. Lo riportiamo di seguito, e non solo perché il modo migliore per ricordare chi se ne è andato  è continuare a dialogare col suo pensiero: anche perché la sua analisi magistrale spiega la Chiesa di papa Francesco meglio di tante agiografie [...]

 0

Lauree

By | 2017-02-02T15:35:16+00:00 dicembre 14th, 2016|I più letti|

Non conosco Valeria Fedeli, e non so se sia laureata o meno. So invece che a viale Trastevere siederà al fratino che un suo predecessore volle come scrivania. Si chiamava Benedetto Croce, e non era laureato.  

 2

Un giorno in Pretura

By | 2017-01-09T12:55:09+00:00 novembre 25th, 2016|I più letti|

“Un giorno in Pretura” era il titolo di un programma televisivo che alla fine degli anni ’80, in prima serata, dava conto di come si amministrasse la giustizia relativa a reati bagattellari quali erano appunto quelli di competenza dei Pretori. Poi, nei fantastici anni ’90, il format tornò utile per narrare l’epopea di Mani Pulite [...]

 0

Silvano Miniati

By | 2016-12-21T12:15:42+00:00 novembre 9th, 2016|I più letti|

A 82 anni se n’è andato Silvano Miniati. Io lo conobbi all’inizio degli anni ’70, quando – con Lucio Libertini, Silvano Andriani ed altri compagni il cui spirito critico non sfociava mai nell’estremismo – militava nella sinistra del Psiup. Ricordo che alla vigilia delle elezioni del 1972 vennero a trovare Livio Labor, col quale ci [...]

 0

Goro

By | 2016-12-16T11:57:41+00:00 ottobre 25th, 2016|I più letti|

Nell’inverno del 1951 un’Italia non certo prospera si strinse attorno agli alluvionati del Polesine. Nella mia scuola si raccoglievano indumenti da mandare a Goro, e qualche piccolo gorante avrà sicuramente indossato il mio primo cappotto, già destinato a mia sorella. Poi, dagli anni ’70, a Goro si realizzò una specie di ”socialismo realizzato”: non nel [...]

 6

Mercati e società civile

By | 2016-12-02T14:49:04+00:00 ottobre 17th, 2016|I più letti|

Alla fine del 1989, quando venne aperto il muro di Berlino, in molti ci cimentammo sulla probabile riconversione dell’industria bellica. Io, che allora stavo al ministero dei Beni culturali, scrissi anche qualcosa sul possibile uso dei sistemi di puntamento e di altre diavolerie della “guerra elettronica” nelle ricerche archeologiche. Ora, sulla Stampa di ieri, Domenico [...]

 0

Il bikini d’ordinanza

By | 2016-10-24T11:23:12+00:00 agosto 22nd, 2016|I più letti|

Nel 1949 con un’ordinanza il Prefetto di Napoli vietò alle donne di prendere il sole col costume a due pezzi (che non si chiamava ancora bikini). Mio nonno, che era sindaco (socialista) di Forio d’Ischia, la fece applicare alla lettera: e la cosa fece notizia, perché la prima ad essere fermata dai vigili fu Alida [...]

 0

Alfano e la tortura

By | 2016-09-01T11:46:20+00:00 luglio 19th, 2016|I più letti|

  Il ministro Alfano teme che l’introduzione del reato di tortura pregiudichi l’efficienza delle forze dell’ordine nella lotta al terrorismo. A Nizza, per la verità, non ci sarebbe stato bisogno di torturare nessuno per bloccare un camion in divieto di sosta per nove ore, o per impedirgli di andare a “vendere gelati” (quante tonnellate?) sulla [...]

 0

Il binario e la trivella

By | 2016-08-31T11:24:55+00:00 luglio 15th, 2016|I più letti|

Non si può dire che in Puglia il principio di precauzione non venga rispettato. Ne sanno qualcosa a Taranto, dove ad esso rischia di essere sacrificato uno dei maggiori impianti industriali del paese. E ne sappiamo qualcosa tutti noi, che lo scorso 17 aprile, per scongiurare gli eventuali rischi delle trivellazioni off shore, siamo stati [...]

 1

Le colpe di Blair

By | 2016-08-31T11:25:14+00:00 luglio 8th, 2016|I più letti|

Non ero favorevole all’intervento in Iraq, e tutto sommato Tony Blair non mi è neanche tanto simpatico. Sono però allibito di fronte alle conclusioni della Commissione Chilcot (così come, del resto, fui allibito per la sua istituzione). Non mi turba la character assassination riservata al fondatore del New Labour (ho visto di peggio nei confronti [...]

 9

E’ morto Sisinio Zito

By | 2016-08-04T10:13:44+00:00 luglio 6th, 2016|I più letti|

Ad ottant’anni se n’è andato Sisinio Zito. Negli anni ’70, con Federico Coen, era stato l’anima di questa rivista, che allora conobbe la sua stagione più prestigiosa. Ma il suo impegno culturale non si esaurì neanche quando, nel 1976, venne eletto al Senato e fu il più giovane senatore della VII legislatura repubblicana. Nel 1980, [...]

 1

Intervista a Luigi Covatta

By | 2016-08-04T10:08:00+00:00 luglio 5th, 2016|I più letti|

Riproponiamo l'intervista al direttore Luigi Covatta pubblicata il 2 luglio scorso sul sito internet 10WH, curata da Antonio Romano Essendo uno dei creatori del famigerato corso di laurea in Scienze della Comunicazione, ci puoi raccontare come nacque? Nel 1988, quando ero sottosegretario alla Pubblica istruzione con delega all’Università, venne a trovarmi Diego Marconi, giovane filosofo torinese [...]

 0

Cinque stelle e cinque caveat

By | 2016-07-13T11:16:58+00:00 giugno 22nd, 2016|I più letti|

Dilagano i commenti ai risultati elettorali. Generalmente vanno in soccorso dei vincitori (compresi quelli degli sconfitti). Tutti comunque sono accurati, e molti condivisibili. Inutile quindi aggiungersi al coro. Più utile, forse, tentare qualche esile contrappunto. Nell’autunno del 1993 i ballottaggi li vinse la sinistra, e diventarono sindaci Rutelli, Bassolino, Cacciari, Castellani, Bianco, Orlando. Occhetto ne [...]

 5

Lupi solitari

By | 2016-07-06T13:13:49+00:00 giugno 17th, 2016|I più letti|

Il lupo solitario che ha assassinato Jo Cox  non era marocchino, e la sua jihad non mirava ad instaurare il Califfato. Semmai era un epigono di quel Breivik che cinque anni fa, in Norvegia,  insanguinò l’isola di Utoya: e come lui voleva imporre una supremazia (nel caso, il “Britain first”). Comunque, per essere “solitari”, questi [...]

 0

Il cucchiaio di Totti

By | 2016-06-28T10:56:26+00:00 giugno 8th, 2016|I più letti|

“Il centrosinistra / è un grande governo / voluto da Nenni / e dal Padreterno”, stornellavano i militanti di Potere operaio nel ’68: i quali peraltro, sapendo che il Padreterno parlava “una lingua vicina all’inglese”, chiudevano la strofa con un ritornello bellicoso (“E noi diciamo morte al padrone / bandiera rossa, rivoluzione”). La sinistra di [...]

 0

Minigonne e civiltà

By | 2016-04-28T11:36:51+00:00 marzo 31st, 2016|I più letti, Interventi|

Le nostre lettrici che avessero tentato di entrare in una chiesa cattolica indossando una minigonna potrebbero denunciare a gran voce l’intolleranza clericale. E se fossero lettrici anziane potrebbero recriminare anche per essersi dovute, nella circostanza, coprire il capo con un velo. Se poi avessero avuto la ventura di frequentare l’Università cattolica del Sacro Cuore prima [...]

 1

Ricordo di un compagno

By | 2016-04-27T10:33:30+00:00 marzo 19th, 2016|I più letti, Interventi|

Sono passati quattordici anni dall’assassinio di Marco Biagi. Trent’anni prima, nel 1972, era con me sul palco di piazza Maggiore a fare campagna elettorale per il Movimento politico dei lavoratori. Già allora, cioè, aveva scelto da che parte stare nel conflitto fra capitale e lavoro, anche se in quel momento questo significava disobbedire ai vescovi [...]

 0

Chi vuole trivellare Renzi

By | 2016-04-20T12:29:22+00:00 marzo 18th, 2016|I più letti, Interventi|

Il referendum sulle trivellazioni è alle porte, e la segreteria del Pd sembra orientata a consigliare l’astensione (come del resto era prevedibile, dopo che il governo aveva deciso di non celebrarlo insieme con le amministrative): e puntualmente riaffiora la retorica sulla correttezza politica della campagna astensionista. E’ curioso che questo capiti in un paese in [...]

 1

Limes

By | 2016-03-18T11:10:22+00:00 gennaio 27th, 2016|I più letti, Interventi|

C’è un effetto di spaesamento nello sfogliare i giornali di questi giorni, che alternano servizi sulla sospensione di Schengen e servizi sulla stepchild adoption: come se in Europa, nel momento stesso in cui si rivaluta il ruolo del limes (del confine), si tendesse ad ignorare quello dei limina, cioè dei limiti entro i quali si [...]

 1

In memoria di Dino Marianetti

By | 2016-03-18T11:10:02+00:00 gennaio 21st, 2016|I più letti, Interventi|

E’ morto Dino Marianetti. Proprio ieri, alla Biblioteca della Camera, veniva presentata la sua autobiografia (“Io c’ero”, ed. Ornitorinco). Era malato da tempo, ma soffriva soprattutto della malinconia di cui non può non soffrire chi vede disperso un patrimonio che ha contribuito a creare. E Dino di quel patrimonio poteva legittimamente rivendicare una quota significativa. [...]

 1

Ciao Valerio

By | 2016-03-15T12:22:22+00:00 gennaio 7th, 2016|I più letti, Interventi|

  Diventai amico di Valerio Zanone nel 1994, quando entrambi decidemmo di prendere sul serio la sfida politica di Mario Segni (legittimata a furor di popolo in ben due referendum), ed entrambi capimmo come sarebbe andata a finire molto prima che si aprissero le urne elettorali. Fu quando Segni pose il veto alla candidatura di [...]

 0

Il Grillo iperpolitico

By | 2016-03-15T10:33:40+00:00 dicembre 29th, 2015|Interventi|

  I francesi rischiano di essere uccisi in un teatro o in un ristorante, gli italiani (per ora) no; e visto che il Califfo non è ancora arrivato a piazza San Pietro, per non essere da meno debbono accontentarsi delle più silenziose e impalpabili polveri sottili: per di più, per non farsi mancare niente, possono [...]

 0

L’albero degli zecchini d’oro

By | 2016-03-15T10:34:08+00:00 dicembre 23rd, 2015|I più letti|

C’è una new entry nello sciocchezzaio mediatico nazionale: l’educazione finanziaria. La disavventura di alcune centinaia di incauti investitori ha dato luogo al solito rosario di proposte: le ore di lezione a scuola, i comitati ad hoc presso la Consob e le associazioni dei consumatori, un apposito portale in rete. Abbiamo scoperto che esiste addirittura una [...]

 1

Cossutta

By | 2016-03-15T10:34:18+00:00 dicembre 16th, 2015|I più letti|

Nell’ordine alfabetico dei senatori del secolo scorso Cossutta veniva subito prima di Covatta (e fino al 1985 prima di Cossutta veniva Cossiga). Ma non è per questo che gli ero amico. E neanche perché, negli anni ’50, lui era segretario della sezione del Pci di Sesto San Giovanni mentre Craxi era segretario di quella del [...]

 1

Il limite dei diritti

By | 2016-03-15T10:34:32+00:00 dicembre 4th, 2015|I più letti|

I recenti episodi di terrorismo mettono a dura prova principi e convinzioni su cui si fonda la nostra civiltà. Al di là delle retoriche sulla difesa della nostra way of life, stiamo reagendo con relativa souplesse a misure che limitano la nostra libertà personale, e addirittura a revisioni costituzionali che dilatano a dismisura la sospensione [...]

 2

Piazze piene

By | 2015-11-25T13:56:26+00:00 novembre 9th, 2015|I più letti, Interventi|

A piazza Maggiore, a Bologna, feci il mio primo comizio. Era il 1972, ed  insieme col giovanissimo Marco Biagi facevamo propaganda per il Movimento politico dei lavoratori, la new entry promossa da Labor per smuovere il mummificato sistema dei partiti di allora. La piazza era gremita, evidentemente perché il Pci voleva sostenere i potenziali compagni [...]

 0

Benvenuti al nord

By | 2015-11-30T13:42:40+00:00 ottobre 23rd, 2015|I più letti, Interventi|

Ci mancava il sindaco di Borgosesia (e deputato europeo) che offre ai suoi concittadini 250 euro per acquistare una pistola simile a quella che impugna in diretta tv per concludere una settimana cominciata col pensionato di Vaprio d’Adda che teneva da anni la pistola sul comodino e che finalmente la ha potuta usare per uccidere [...]

 1

Lo scandalo del Colosseo

By | 2016-03-15T10:34:46+00:00 settembre 19th, 2015|I più letti|

Non vorrei passare per difensore dei sindacati dei Beni culturali. Nel mio curriculum vanto diverse condanne per comportamento antisindacale, una delle quali per aver cassato d’autorità l’accordo che consentiva ai custodi di Brera di riposare mezz’ora per ogni ora lavorata. Però c’è qualcosa che non mi convince nello “scandalo” sollevato dalla chiusura del Colosseo la [...]

La buona scuola al Parini

By | 2015-09-19T19:53:04+00:00 settembre 15th, 2015|Interventi|

Per chi è cresciuto a Milano essere stato un “pariniano” garantisce quarti di nobiltà (con buona pace dei “carducciani”, fra i quali pure non mancano illustri ex allievi). Ho avuto quindi uno scatto d’orgoglio quando ho appreso, dalla “Repubblica” dell'altro ieri, che nel mio liceo ci saranno “corsi scelti dai ragazzi”, sotto forma di approfondimenti [...]

 1

La fatal Matera

By | 2016-03-15T10:34:59+00:00 giugno 19th, 2015|I più letti|

Il nuovo sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, ha ottant’anni: ben portati, ma soprattutto ben spesi. Appartiene a quella  straordinaria generazione che negli anni ’50 fece di Matera (“vergogna d’Italia”, come l’aveva definita De Gasperi) un centro di riscatto sociale e di produzione culturale che (purtroppo) non ha avuto l’eguale nel nostro Mezzogiorno. E’ la [...]

 1

Fogne

By | 2015-07-16T12:33:45+00:00 giugno 18th, 2015|I più letti, Interventi|

Quarant’anni  fa c’era chi scandiva “Fascisti, carogne / tornate nelle fogne”. Non era il massimo della tolleranza e della civiltà, ma – forse preterintenzionalmente – presumeva che, nella società democratica, ci fossero delle fogne in cui nascondere e smaltire le scorie di un passato poco commendevole. Ora invece, a giudicare dalle esternazioni di Grillo e [...]

 2

La vergogna di Eraclea

By | 2016-03-15T10:35:05+00:00 giugno 14th, 2015|I più letti|

Andreste in vacanza ad Eraclea mare? Io no. Semmai a Lampedusa. Oppure a Cattolica Eraclea, quella vicino ad Agrigento. Ma in un posto la cui massima attrattiva è la “Laguna del Mort”, e che nella migliore delle ipotesi è meta di quei tedeschi da barzelletta che indossano i calzini sotto i sandali, non ci andrei [...]

 1

Numero chiuso

By | 2015-07-23T11:27:38+00:00 maggio 6th, 2015|I più letti, Interventi|

L’altro giorno a palazzo San Macuto Guido Crainz, nel congratularsi con Filippo Ceccarelli per l’archivio personale da lui donato alla biblioteca della Camera (che contiene soprattutto ritagli della stampa quotidiana), per sottolinearne l’importanza ha osservato che oggi è proprio la stampa quotidiana ad ospitare il dibattito pubblico più qualificato, che invece un tempo si svolgeva [...]

 4

Lo sciopero della scuola

By | 2016-03-15T10:35:15+00:00 maggio 5th, 2015|I più letti|

Se qualcuno vuole capire perché i sindacati della scuola protestano contro un governo che ha deciso di assumere centomila precari, può dare un’occhiata agli articoli di Giovanni Cominelli e di Anita Gramigna che abbiamo pubblicato nel numero di aprile della nostra rivista. Non sono articoli di commento puntuale, ma servono comunque più della marmellata uscita [...]

 2

La chioccia di Baltimora

By | 2016-03-15T10:35:20+00:00 maggio 4th, 2015|I più letti|

Fa impressione che in un mondo pieno di indignati, ribelli ed arruffapopoli sia piaciuta tanto la mamma che ha preso a schiaffi il figlio mentre manifestava per una giusta causa. Non mancheranno i freudiani della domenica in grado di spiegarci che la pulsione ribellista nasce da un inconscio desiderio di autorità. Ma chi ha frequentato [...]

 1

Ainis nel paese delle meraviglie

By | 2016-03-15T10:35:28+00:00 aprile 30th, 2015|I più letti|

Non sono fra i sostenitori più entusiasti della nuova legge elettorale. E per dirla tutta, non sono neanche fra i fedelissimi del maggioritario. Quando avevo ruolo per farlo, proposi di adottare il sistema tedesco, ma De Mita e Occhetto preferirono la legge Mattarella, senza neanche valutare il varco che essa apriva alle alleanze multiple, come [...]

 2

La casta del voto segreto

By | 2016-03-15T10:35:34+00:00 aprile 28th, 2015|I più letti|

Se l’idea di porre la fiducia sulla legge elettorale è discutibile (benchè non priva di precedenti), quella di votarla a scrutinio segreto è addirittura oscena. Non c’è altro aggettivo, infatti, per definire una procedura che sottrae al controllo degli elettori il voto sulla legge che regola il rapporto fra essi e gli eletti. E non [...]

 1

La cognata della vittima

By | 2016-03-15T10:35:40+00:00 aprile 27th, 2015|I più letti|

I parenti, come si sa, non si scelgono. Meno che meno le cognate. Il povero Giovanni Lo Porto, quindi, è incolpevole anche dell’ultimo supplizio che gli è stato inflitto: quello di un’arringa antiamericana ed antigovernativa pronunciata da una sua cognata a reti unificate. Lui, probabilmente, non si sarebbe mai sognato di distinguere la sua sorte [...]

 1

De Rita e il tripolarismo reale

By | 2016-03-15T10:35:47+00:00 aprile 26th, 2015|I più letti|

Fra tante chiacchiere sul “partito della nazione” da evitare, sull’Ulivo da rifare, sul bipolarismo da salvaguardare, tocca ad un anziano sociologo riportarci alla realtà. Sul Corriere del 25 aprile Giuseppe De Rita ci fa presente che oggi, nella migliore delle ipotesi, il sistema politico-parlamentare è tripolare: e che comunque non c’è legge elettorale che tenga [...]

 3

Metadone e camomilla

By | 2016-03-15T10:36:01+00:00 aprile 23rd, 2015|I più letti|

La controversia sul metadone dura da qualche decennio. I proibizionisti lo vedono come il fumo negli occhi. Non solo perché, abbastanza correttamente, lo considerano un mero surrogato dell’eroina. Soprattutto perché intravedono nella sua somministrazione un’anticipazione di quella procedura dolce e graduale della disintossicazione per cui si battono gli antiproibizionisti. Comunque la si pensi, però, non [...]

 2

Vicenza val bene una strage

By | 2016-03-15T10:36:08+00:00 aprile 21st, 2015|I più letti|

Quando De Gasperi costruì il suo Partito della nazione lasciò volentieri agli avversari le armi della demagogia, che pure in un paese distrutto dalla guerra non erano prive di efficacia. Firmò un trattato di pace piuttosto punitivo, a dispetto di nazionalisti vecchi e nuovi. Negoziò con l’Austria l’autonomia del Sud Tirolo, scontentando i suoi elettori [...]

 0

Elogio dei nominati

By | 2016-03-15T10:39:16+00:00 aprile 10th, 2015|I più letti|

Quando Forattini disegnava Craxi in camicia nera era di moda denunciare la “deriva autoritaria” del leader del Psi. Fu allora, nel 1991, che Alberto Benzoni pubblicò un pamphlet che prima o poi ristamperemo, e che si intitolava “Il craxismo”. Al capitolo “mutazione genetica”, che anche allora andava per la maggiore, e veniva documentata  fra l’altro [...]

 2

Schiaffi e carezze

By | 2016-03-15T10:39:21+00:00 marzo 20th, 2015|I più letti|

Premesso che Ercole Incalza è innocente fino a prova contraria (e che le sue millanterie sulla nomina di un viceministro lasciano il tempo che trovano), e premesso anche che certe fluviali ordinanze dei Gip servono solo a trasferire i processi dalle aule dei tribunali agli studi televisivi, tira comunque una brutta aria. La aveva annusata [...]

 1

“Abbassate la Costituzione”

By | 2016-03-15T10:39:28+00:00 marzo 12th, 2015|I più letti|

“Colleghi di Sel, abbassate la Costituzione!”: così, l'altro ieri, la presidente della Camera si è rivolta ai suoi compagni di gruppo che, in occasione della votazione della riforma del Senato, agitavano ciascuno un libretto blu (neanche rosso) col testo della Carta del '48. Un'espressione evidentemente scappata di bocca nella concitazione di una seduta particolarmente movimentata: [...]

 1

Iperbole

By | 2016-03-15T10:39:35+00:00 febbraio 25th, 2015|I più letti|

L’iperbole, come si sa, è una delle forme più efficaci della satira. Quando un argomento viene dilatato fino alle estreme conseguenze diventa talmente ridicolo da autofalsificarsi. Bisogna quindi essere grati al presidente Mattarella per il suo viaggio in tranvia da Firenze a Scandicci. D’ora in poi, infatti, sarà difficile prendere sul serio i contabili degli [...]

 2

Invasioni

By | 2016-03-15T10:39:42+00:00 febbraio 20th, 2015|I più letti|

Mentre si è in attesa dei militanti dell'Isis che sbarcano coi barconi a Lampedusa, Roma è stata invasa e saccheggiata dagli olandesi. C'è da sperare che gli agenti dell'intelligence che hanno lanciato l'allarme su improbabili terroristi che inermi rischiano la vita per raggiungere la penisola in gommone siano di una pasta diversa dai loro colleghi [...]

 0

Il salmo del Fondatore

By | 2016-03-15T10:39:48+00:00 febbraio 4th, 2015|I più letti|

Che i salmi che hanno accompagnato l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica finissero in gloria era prevedibile. Ma solo Eugenio Scalfari poteva far finire in gloria anche tutta la complessa storia dell’Italia repubblicana . Solo il suo superego bulimico, cioè, poteva fare un sol boccone della Repubblica dei partiti solidi e di quella dei partiti [...]

 7

Pietose scemenze

By | 2016-03-15T10:39:56+00:00 gennaio 31st, 2015|I più letti|

Fra le tante scemenze che hanno inevitabilmente riempito le cronache degli scrutini a vuoto per l’elezione del Capo dello Stato spicca quella secondo cui il ministro dell’Interno non può non votare il nuovo inquilino del Quirinale. Si tratta, come è evidente, di una pietosa scemenza volta a giustificare il comportamento ondivago di Alfano e dei [...]

 2

La prevalenza del cretino

By | 2016-03-15T10:40:02+00:00 gennaio 30th, 2015|I più letti|

Come è noto, in Italia non c'è l'elezione popolare del Capo dello Stato. Ciò non toglie che, quando si riuniscono i mille grandi elettori, si dia luogo a un dibattito pubblico parallelo che in qualche modo pretende di surrogare l'elezione diretta. Si dà luogo, cioè, ad un'elezione virtuale che è tale non solo perché non [...]

 0

Quirinale, rose e spine

By | 2016-03-15T10:40:08+00:00 gennaio 26th, 2015|I più letti|

Nel 1955 segretario della DC era Fanfani. De Gasperi era morto l’anno prima, ed il nuovo segretario era impegnato a rottamare i degasperiani. Ma il presidente della Repubblica deve avere più di cinquant’anni, per cui, quando Einaudi giunse alla fine del suo mandato, per Fanfani fu difficile scegliere il successore fra i “giovani” di “Iniziativa [...]

 6

Il Tecoppa da Giussano

By | 2016-03-15T10:40:21+00:00 gennaio 21st, 2015|I più letti|

Il Tecoppa è una maschera del teatro dialettale milanese che equivale a quella del guappo di cartone del teatro napoletano. Per capirci, è quello che protesta perché durante un duello l'avversario si muove per non farsi infilzare. Ma soprattutto è quello che - come ogni Capitan Fracassa – dice “tenetemi, se no l'ammazzo”. Mi è [...]

 1

Le frittelle della Moretti

By | 2016-03-15T10:40:28+00:00 gennaio 14th, 2015|I più letti|

Semel in anno, si può solidarizzare con un attivista grillino? E' quello che ieri, come riferisce il Corriere, ha mandato a quel paese Alessandra Moretti in un bar di Vicenza. Non perché le ha detto “voi politici fate schifo, andate a lavorare” (invettiva troppo banale). Perché poi, ai vigili chiamati dall'impettita europarlamentare del Pd, ha [...]

 1

L’Alzheimer spirituale

By | 2016-03-15T10:40:33+00:00 dicembre 23rd, 2014|I più letti|

Alla vigilia di Natale ci voleva il Papa per metterci in guardia contro “l’Alzheimer spirituale” di chi “perde la memoria” e vive in “uno stato di dipendenza dalle sue vedute spesso immaginarie”, fino a cadere vittima del “terrorismo delle chiacchiere”. D’accordo, Francesco parlava ai vescovi curiali: ma mai come in questo caso la Curia romana [...]

 1

Faraone e le occupazioni

By | 2016-03-15T10:40:38+00:00 dicembre 15th, 2014|I più letti|

Nel 1988 al posto del sottosegretario Faraone c’ero io. A Trento volevano celebrare il ventennale del Sessantotto, e Marco Boato mi aveva invitato a partecipare. Avevo dei dubbi sull’opportunità di accettare, ma alla fine mi convinse il magnifico rettore, che cavalcò uno dei cavalli di battaglia della mia generazione, quello del rapporto da ristabilire fra [...]

 2

C’era una volta il modello emiliano

By | 2016-03-15T10:40:50+00:00 novembre 25th, 2014|I più letti|

Fossi uno della fantomatica “minoranza piddì” non esulterei per il risultato emiliano. Apparentemente è un campanello d’allarme per Renzi. In realtà è una campana a morto per un sistema che finora aveva costituito la più solida base sociale del postcomunismo. Non del comunismo. Nessuno pensava ai piani quinquennali quando passava da Carpi, da Goro o [...]

 0

Rosetta

By | 2016-03-15T10:41:08+00:00 novembre 14th, 2014|I più letti|

Nanni Bignami, che fino a qualche anno fa ha guidato l'Agenzia spaziale italiana, ancora mi rimprovera perché, quando venne lanciato lo Sputnik e noi eravamo in terza media, ebbi l'infelice idea di osservare che nei giornali italiani quella notizia aveva oscurato le notizie di politica interna di cui già allora ero ghiotto. Ovviamente ha ragione [...]

 0

Il Nazareno in Procura

By | 2016-03-15T10:41:13+00:00 novembre 13th, 2014|I più letti|

Non si capisce perché i principali quotidiani prendano in giro il cittadino Andrea Colletti, avvocato di Pescara nonché, probabilmente a sua insaputa, membro del Parlamento. E’ quello che ha fatto un esposto alla Procura della Repubblica per denunciare il “Patto del Nazareno”. E allora? Gli stessi quotidiani hanno talmente montato l’inchiesta sulla “trattativa Stato-mafia” da [...]

 0

Cottarelli e le autobblù

By | 2016-03-15T10:41:19+00:00 ottobre 18th, 2014|I più letti|

Sicuramente Beppe Severgnini non è Ugo Stille: ma probabilmente neanche Carlo Cottarelli è Quintino Sella, almeno a leggere l’intervista pubblicata sul “Corriere” di venerdì. Le interviste, si sa, si fanno in due, e molto dipende dall’intervistatore. Ma se l’intervistato, a suo tempo scomodato a trasferirsi da Washington a Roma per fare lo zar della spesa [...]

 0

Corcolle

By | 2016-03-15T10:41:25+00:00 settembre 28th, 2014|I più letti|

Gira ancora su Youtube il video dello scontro che nel 1991 Paolo Pillitteri ebbe con gli autisti del deposito Atm di via Palmanova, i quali protestavano per la presenza di un rifugio di immigrati nelle vicinanze (https://www.youtube.com/watch?v=PycAdysn9ns – LitePillitteriAutisti.flv). Nella Milano che si apprestava a consegnarsi alla Lega il sindaco ebbe la peggio, e i [...]

 0

Il brand e il fatturato

By | 2016-03-15T10:36:19+00:00 settembre 11th, 2014|I più letti|

Ebbi l’onore di frequentare Enzo Ferrari quando ero deputato del Nord Emilia. Fra l’altro, era il proprietario della sede della nostra federazione di Modena. La prima volta che mi vide mi raccontò di essersi appassionato alle automobili da quando, ventenne, ogni settimana andava a prendere l’onorevole Agnini alla stazione di Bologna per sottrarlo alle violenze [...]

 0

La scuola di Renzi

By | 2016-03-15T10:36:26+00:00 settembre 4th, 2014|I più letti|

Nel 1988 ero sottosegretario alla Pubblica istruzione. Si doveva rinnovare il contratto degli insegnanti, e c'erano un po' di soldi disponibili (nel Novecento capitava anche questo). Con Maurizio Sacconi, allora sottosegretario al Tesoro, immaginammo un percorso virtuoso: utilizzare quei soldi per premiare il merito e non l'anzianità. Sul principio riuscimmo ad ottenere il consenso (informale, [...]

Pensierini di mezzo agosto

By | 2016-03-15T10:36:42+00:00 agosto 9th, 2014|I più letti|

Sarà che d’estate i giornali si leggono da cima a fondo, magazine compresi. O sarà che nell’era della comunicazione in tempo reale anche i magazine, se non altro per i tempi di lavorazione, offrono talvolta – e magari preterintenzionalmente - l’opportunità di un approfondimento. Sta di fatto che l’ultimo Venerdì di Repubblica merita più di [...]

 5

Costituenti

By | 2016-03-15T10:36:51+00:00 agosto 4th, 2014|I più letti|

“Sutor, ne ultra crepidam” è un detto latino che consiglia ai calzolai di non occuparsi di cose che esulano dalle loro competenze. E’ un detto che non amo, perché esprime la quasi sempre ingiustificata boria dei dotti. Ma mi è venuto spontaneamente (e forse banalmente) alla memoria sentendo Diego Della Valle attribuire a Luigi Einaudi [...]

 4

Nominati e paracadutati

By | 2016-03-15T10:37:10+00:00 luglio 28th, 2014|I più letti|

Sul Fatto quotidiano di sabato Giangiacomo Migone, già senatore del Pds, si fa intervistare per aggiungere il suo pacato dissenso a quello stentoreo dei dissidenti in carica. Teme l’avvento di un “Parlamento di baciapantofole”, sostiene che per l’immagine dell’Italia è più dannoso Berlusconi del bicameralismo perfetto, e nel motivare il suo rifiuto dell’elezione di secondo [...]

 3

Il pastazzo del turista

By | 2016-03-15T10:37:24+00:00 luglio 10th, 2014|I più letti|

Se la riforma del Senato deve servire a snellire il procedimento legislativo, governo e Parlamento potrebbero provvedere fin d'ora, senza bisogno di doppia lettura ed in barba a Minzolini e a Mineo. Basterebbe essere più sobri nella produzione di leggi. Non mi riferisco soltanto alla pretesa di sanzionare con legge apposita ogni inedita devianza, dall’omofobia [...]

 3

Immunità

By | 2016-03-15T10:37:31+00:00 giugno 23rd, 2014|I più letti|

Non ho mai usufruito dell'immunità parlamentare. La prima volta che venni eletto al Parlamento ricevetti contemporaneamente la relativa comunicazione prefettizia e la nota con cui il Tribunale di Roma mi avvisava dell'estinzione, per intervenuta amnistia, del reato (responsabilità oggettiva in diffamazione a mezzo stampa) per cui ero sotto processo da sette anni (benchè il codice [...]

 1

Il tabù della Costituente

By | 2014-06-16T12:08:23+00:00 giugno 14th, 2014|Documenti|

La discussione sulla riforma del Senato procede nella massima confusione, a dimostrazione di quanto sia difficile per il potere costituito farsi anche potere costituente, come già aveva segnalato il presidente Cossiga nel suo messaggio alle Camere del 1991. Può quindi essere il caso, prima che si producano devastanti effetti collaterali, di riprendere la riflessione sulle [...]

 4

Vent’anni dopo

By | 2016-03-15T10:37:48+00:00 maggio 12th, 2014|I più letti|

La corruzione a Milano dev'essere come la fontana di piazza Castello: è ancora lì. Neanch'essa è stata trasferita ad Hammamet, come della fontana aveva detto il protogrillino Paolo Rossi. Evidentemente non bastava condannare Craxi e cancellare il Psi per risolvere il problema. Non è bastato, peraltro, neanche cancellare il Pci e la Dc. E questo [...]

 6

Primo Maggio

By | 2016-03-15T10:37:54+00:00 aprile 30th, 2014|I più letti|

Quando ero giovane, il primo maggio non viaggiavano neanche i tram. Alle manifestazioni ci si andava a piedi. E ci si andava volentieri. Innanzitutto perché in famiglia avevamo appreso che non sempre il primo maggio si era potuto festeggiare liberamente. Ma anche perchè allora le manifestazioni c’erano. Poi venne il Concertone. Inizialmente un modo per [...]

 5

Il totoministri e le sue conseguenze

By | 2016-03-15T10:38:00+00:00 aprile 19th, 2014|I più letti|

Ai tempi della prima Repubblica, quando frequenti erano le crisi di governo, altrettanto frequente, sui quotidiani, era la pubblicazione del “totoministri”: un innocuo gioco di società che – come tutti i giochi che si rispettino – finiva sempre a somma zero. Gino Giugni, che immancabilmente vi figurava come possibile ministro del Lavoro, ci scherzava su [...]

 0

Il Travaglio dei Professori

By | 2016-03-15T10:38:05+00:00 aprile 5th, 2014|I più letti|

Sul Fatto quotidiano di stamattina Marco Travaglio dà il meglio di se stesso. Per infangare i firmatari del “contromanifesto” di Bedeschi, Berti e Cofrancesco, non trova di meglio che usare l’aggettivo “craxiano” come un insulto. E denuncia (mai termine fu più appropriato) che “alle autorevoli adesioni dei craxiani Ostellino e Pellicani se ne sono aggiunte [...]

Non di solo bicameralismo si nutre l’ingovernabilità

By | 2016-03-15T10:38:10+00:00 aprile 2nd, 2014|I più letti|

Che cosa pensiamo delle iniziative di Zagrebelsky e Rodotà lo avevamo già scritto ad ottobre dell’anno scorso (vedi Articolo 138, comma 22). E che cosa pensiamo di una riforma del Senato ispirata alla spending review lo abbiamo scritto il 19 marzo, presentando un disegno di legge proposto dal senatore Buemi (vedi Un altro Senato è [...]

 7

Dodici anni

By | 2016-03-15T10:38:25+00:00 marzo 19th, 2014|I più letti|

Sono passati dodici anni da quando Marco Biagi è stato assassinato. E ci sono voluti dodici anni perchè alcuni dei suoi desideri si avverassero. Perchè la Camusso aprisse al contratto unico. Perchè Landini dialogasse col governo. Perchè il governo mettesse la faccia sulla riforma del mercato del lavoro e su quella riforma degli ammortizzatori sociali [...]

 0

Mauro e l’azzardo di Renzi

By | 2016-03-15T10:38:37+00:00 marzo 14th, 2014|I più letti|

Sulla “Repubblica” di stamattina Ezio Mauro giustifica gli “annunci” di Renzi osservando che al presidente del Consiglio servono “per mettere le resistenze parlamentari, amministrative, della tecnostruttura davanti a un'opinione pubblica continuamente sollecitata da una promessa di cambiamento in cui non credeva più di poter credere”: un azzardo che lega la sua sorte politica alla “necessità [...]

 0

Fuochi e fuochini

By | 2016-03-15T10:38:44+00:00 marzo 13th, 2014|I più letti|

Lo aveva già scritto ai primi di febbraio Salvatore Merlo sul “Foglio”, ma adesso c’è il timbro di tre ministri, un presidente di Regione ed un numero imprecisato di enti di ricerca: nella “Terra dei fuochi”, su 1076 chilometri quadrati analizzati, ne sono risultati inquinati solo 20, nove dei quali (64 ettari) destinati ad uso [...]

 0

Il Davide ignoto

By | 2016-03-15T10:44:00+00:00 marzo 11th, 2014|I più letti|

Ha fatto bene il ministro Franceschini a protestare per l’abuso dell’immagine del David di Michelangelo da parte di una fabbrica d’armi: ma perché non si fa pubblicità alle armi, non perché lo Stato italiano è “proprietario” della statua abusata. “Proprietario” fra virgolette, appunto: con buona pace dei funzionari che si sono affannati a citare commi [...]

 0

La spranga e il cacciavite

By | 2016-03-15T10:44:06+00:00 marzo 7th, 2014|I più letti|

La due diligence sui conti pubblici prima o poi qualcuno la farà. Per ora bisogna accontentarsi di quello che dice la Commissione europea, di quello che ha detto la Corte dei Conti, e magari (sarebbe interessante) dei riferimenti in base ai quali Giarda, Bondi e Cottarelli hanno condotto la spending review. Non c' è niente [...]

 0

E’ politica, è Renzi

By | 2016-03-15T10:44:12+00:00 febbraio 28th, 2014|I più letti|

“Non è politica, è Roma” fu lo slogan col quale Ignazio Marino salì al Campidoglio, e che nel mio piccolo mi permisi di deplorare su questo blog il 7 maggio dell'anno scorso. Me ne felicito, ora che il sindaco vuole inseguire coi forconi “i politici” che gli hanno sottratto la calza della Befana. Così come [...]

 1

E’ arrivato Godot

By | 2016-03-15T10:44:18+00:00 febbraio 27th, 2014|I più letti|

Quando il Pds venne ammesso nell'Internazionale socialista, l'Unità diretta da Veltroni mise la notizia in settima pagina. Adesso, almeno, l'intervista di Fassino sull'adesione del Pd al Pse ha un richiamo in prima. Allora, però, la stampa indipendente fu più attenta di quella di partito ad un evento che qualcuno definì storico. Ora solo Repubblica dedica [...]

 2

Giovinezza

By | 2016-03-15T10:44:26+00:00 febbraio 24th, 2014|I più letti|

Ho settant’anni suonati e tifo per il Napoli: da tempo quindi  sono lontano dalla giovinezza (per non parlare della Giovinezza), e sono allergico perfino alla Juventus. Figuriamoci se mi commuove l’età media dei ministri. Del resto non mi commossi neanche quando, vent’anni fa, gli homines novi di Berlusconi e di Bossi sostituirono la classe politica [...]

 1

Il Renzi demitizzato

By | 2016-03-15T10:44:43+00:00 gennaio 5th, 2014|I più letti|

Che le nozze gay rappresentino per l’Italia “un’emergenza” è opinione rispettabile di Ivan Scalfarotto (La Repubblica del 4 gennaio). Che siano un grimaldello per scardinare gli equilibri di governo è invece opinione di molti (anche se in pochi avevano previsto che all’uopo sarebbe bastata una battuta del segretario pop). Come andrà a finire con Fassina [...]

 1

Potere e possibilità

By | 2016-03-15T10:44:49+00:00 gennaio 1st, 2014|I più letti|

Pubblichiamo, fra i documenti, il testo integrale del discorso di fine d’anno di Giorgio Napolitano. Non perché pensiamo che i nostri lettori non lo abbiano ascoltato, ed abbiano preferito ascoltare Beppe Grillo (anche se semel in anno, e specialmente a Capodanno, licet insanire): perché è un discorso che va riletto, se se ne vuole cogliere [...]

 1

Reset

By | 2016-03-15T10:28:32+00:00 dicembre 5th, 2013|I più letti|

La sentenza della Corte costituzionale sulla legge elettorale in vigore non resetta solo il premio di maggioranza e le liste bloccate, ma in qualche modo tutta l'esperienza politico-istituzionale della seconda Repubblica. Non a caso, del resto, la Corte ha optato per una sentenza additiva, ed ha scartato soluzioni, pur praticabili, che riportassero in vita la [...]

 7

Politica e album di famiglia

By | 2014-03-27T13:15:23+00:00 novembre 22nd, 2013|I più letti|

Dell’assassinio di Kennedy seppi quasi in diretta, per quanto dirette potessero essere le informazioni cinquant’anni fa. Ero al telefono col direttore di un quotidiano, che ricevette l’Ansa mentre parlava con me. Il quotidiano era quello della Curia milanese, L’Italia, e il direttore era Giuseppe Lazzati, uno dei professorini che con Dossetti aveva partecipato alla Costituente. [...]

 0

Le spiagge e i privati

By | 2014-03-27T13:15:27+00:00 novembre 12th, 2013|I più letti|

Fino al 1964 nell'isola d'Ischia vigevano i “privilegi aragonesi”, per cui la competenza sul demanio marittimo era dei Comuni e non dello Stato. Fu quindi più facile, per un gruppo di imprenditori italiani e tedeschi, ottenere dal Comune di Forio una concessione pluriennale per la valorizzazione di un lungo tratto dell'arenile della baia di Citara. [...]

 0

Craxi e dalla Chiesa

By | 2014-03-27T13:15:31+00:00 novembre 9th, 2013|I più letti|

Sul Fatto Quotidiano di oggi Nando dalla Chiesa si augura che la testimonianza del “pentito” Francesco Onorato sulle responsabilità di Craxi riguardo all’assassinio di suo padre “non diventi la nuova ‘verità inconfessabile’, il nuovo ‘mistero’ della storia repubblicana a cui si affezionano, ‘a prescindere’, giornalisti o giallisti di mafia”. E ricorda che Craxi “sostenne con [...]

 0

Articolo 138, comma 22

By | 2016-03-15T10:28:39+00:00 ottobre 14th, 2013|I più letti|

Che dire della manifestazione di sabato a Roma? Che è stata poderosa? La Fiom un tempo sapeva far di meglio. Che è stata ordinata? Ci mancherebbe altro, con Di Pietro e Ingroia a dirigere il traffico. Che non c’erano i grillini? Anche per loro un pifferaio magico basta e avanza. Che è stata chiara negli [...]

Successi e successioni

By | 2014-03-27T13:17:56+00:00 agosto 19th, 2013|I più letti|

Sul Foglio di oggi, riferendosi ad Obama, Giuliano Ferrara osserva che “può capitare di vincere e rivincere costruendo sul tuo simbolismo mediatico, sul tuo swing, una un tempo inimmaginabile parabola di perfetto insuccesso politico coronato dal perfetto successo comunicativo”. Vero. Solo che non vale solo per Obama. Anche lo swing di Berlusconi ha dato luogo [...]

 0

Bulimia legislativa

By | 2014-03-27T13:17:59+00:00 agosto 12th, 2013|I più letti|

Il suicidio di un ragazzo romano di quattordici anni induce la presidente della Camera a chiedere di “votare subito la legge sull’omofobia”. A chi lo chieda non si sa, visto che è lei a fissare i calendari (anche a prescindere da quanto concordato in conferenza dei capigruppo, come ha fatto per incardinare il decreto legge [...]

 0

Serpenti di mare

By | 2014-03-27T13:18:03+00:00 agosto 9th, 2013|Documenti, I più letti|

E’ una falsa opinione che ad agosto non ci siano notizie, per cui i giornali sono costretti a riciclicare annualmente l’apparizione del mostro di Loch Ness o di altri serpenti di mare. Senza riandare a quel 6 agosto del 1945 in cui ebbe tragicamente inizio l’era del terrore nucleare, basti pensare che è in questo [...]

 0

Pilastri e grimaldelli

By | 2014-03-27T13:18:07+00:00 luglio 28th, 2013|I più letti|

Dopo che alcuni parlamentari del Pdl hanno proposto la depenalizzazione dell’illecito finanziamento dei partiti, su alcuni giornali è cominciata una campagna che non ha niente da invidiare a quella scatenata vent’anni fa dal pool di Milano e dal “popolo dei fax”. In proposito riporto la lettera che ho inviato al direttore della Repubblica, Ezio Mauro. [...]

 0