About Gianfranco Sabattini

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
So far Gianfranco Sabattini has created 58 blog entries.

Perché “NO” alla riforma Renzi

By | 2016-06-08T12:12:55+00:00 maggio 31st, 2016|Referendum Costituzionale|

Alcuni temi di cui possono pascersi oggi molti esponenti del Psi erano presenti anche ai tempi della “Grande Riforma” impostata da Craxi. Dai ricordi dei molti dibattiti che allora si sono svolti sull’argomento possono sicuramente essere tratti utili elementi di valutazione riguardo alla riforma di cui al prossimo referendum costituzionale: ma se i ricordi possono [...]

 8

Miseria del veteromarxismo

By | 2014-11-08T22:22:25+00:00 ottobre 30th, 2014|I più letti, Interventi|

Il 6 e 7 ottobre, presso il Salone della Casa Valdese di Torino si è svolto il Convegno internazionale “Economia e Teologia. Per una visione economica solidale”, promosso dagli enti torinesi Centro Teologico, Centro Evangelico di Cultura “Arturo Pascal” e Centro Studi Filosofico-religiosi “Luigi Pareyson”; il Convegno è stato realizzato con il contributo dell’otto per [...]

 1

Sardegna: il virus dell’invidia

By | 2014-10-30T14:16:03+00:00 ottobre 15th, 2014|I più letti, Interventi|

Il secondo volume di “Buongiorno Sardegna” – intitolato “Dove siamo” - tratta delle cause che, secondo Giuseppi Dei Nur, hanno determinato il fallimento della politica di rinascita dell’isola attuata nel dopoguerra. Lo fa alla sua maniera, con largo impiego di metafore e di uno stile narrativo che, se utile ad épater le bourgeois, non è [...]

 0

Tra “sogno sognato” e realtà nella Sardegna attuale

By | 2014-10-13T11:17:54+00:00 ottobre 1st, 2014|I più letti, Interventi|

Tra “sogno sognato” e realtà nella Sardegna attuale Gianfranco Sabattini Recentemente L’Unione Sarda, nella collana “La biblioteca dell’identità”, ha pubblicato il volume Dove possiamo andare: terzo dell’opera Buongiorno Sardegna, fa seguito a quelli già pubblicati e dedicati ad un’analisi del “passato” dell’Isola e del suo “presente”. L’ultimo volume è una riflessione su come può essere [...]

 0

Familismo e Mezzogiorno

By | 2014-09-28T12:42:46+00:00 settembre 24th, 2014|I più letti, Interventi|

L’antropologo di Harvard Michael Herzfeld, intervistato di recente da Marino Niola per “la Repubblica” dei giorni scorsi, ha rilasciato dichiarazioni che hanno suscitato reazioni non del tutto utili ad intendere il suo discorso se riferito, ad esempio, all’area del Mezzogiorno d’Italia. Infatti, senza mezzi termini, egli ha fatto tabula rasa di alcune tesi classiche, ed [...]

 0

Corruttori all’asta

By | 2014-09-22T13:24:45+00:00 settembre 11th, 2014|I più letti, Interventi|

La corruzione sembra essere un problema cronico della società italiana. Quando si parla di corruzione ci si riferisce a due reati specifici: quello che si commette quando si offre denaro a un pubblico funzionario per riceverne dei vantaggi e quello in cui si è coinvolti quando è il pubblico ufficiale a richiedere una ricompensa in [...]

 0

L’Italia e lo stato innovatore

By | 2014-09-04T13:32:12+00:00 agosto 30th, 2014|I più letti, Interventi|

Il recente libro di Mariana Mazzucato “Lo Stato innovatore”centro del dibattito politico ed economico, soprattutto in quei paesi, come l’Italia, che hanno subito i maggiori effetti negativi della crisi scoppiata nel 2007/2008. Secondo alcuni si tratta “di uno dei libri più importanti pubblicati nel mondo, negli ultimi anni, in tema di politiche industriali”. In realtà [...]

 0

Stiglitz non basta (e neanche Keynes)

By | 2014-08-26T10:44:32+00:00 agosto 21st, 2014|I più letti, Interventi|

Il libro di Joseph Stiglitz “Bancarotta. L’economia globale in caduta libera” prende in esame la crisi economica attuale in modo per molti versi contraddittorio. In esso infatti il premio Nobel americano compie un’analisi critica che non ammette appello circa le modalità di funzionamento delle economie di mercato, sino a prefigurare la necessità di un “nuovo [...]

 0

Benedetto lo shopping

By | 2014-08-15T21:09:52+00:00 agosto 6th, 2014|I più letti, Interventi|

Sul n. 3/2014 del “Mulino” Carlo D’Adda torna su una sua vecchia tesi, ovvero che senza crescita l’Italia molto difficilmente riuscirà ad uscire dalla recessione che attualmente l’attanaglia. Le dichiarazioni ottimistiche dell’attuale squadra di governo, per importanti che siano, non saranno sufficienti a portare il paese fuori dal tunnel della crisi: “Se le prospettive sul [...]

 0

La democrazia non fallisce, migliora sempre

By | 2014-07-28T15:10:38+00:00 luglio 24th, 2014|I più letti, Interventi|

“Micromega 4/2014” riporta un confronto di idee, avvenuto tra Raffaele Simone, filosofo del linguaggio, e il direttore delle rivista Paolo Flores D’Arcais; il confronto è relativo a questioni concernenti la democrazia, con riferimento alla quale Simone afferma che essa fallisce se i principi costitutivi sui quali è fondata sono “presi troppo sul serio ed estremizzati’”; [...]

 0

I limiti di un ritorno alla regolazione tradizionale del mercato

By | 2014-07-21T12:43:51+00:00 luglio 17th, 2014|I più letti, Interventi|

Marino Regini, professore di scienze sociali e politiche all’Università degli Studi di Milano, sul numero 1/2014 di "Stato e mercato", la rivista che ha per obiettivo la messa in luce dei punti di forza e di debolezza dei diversi modelli di organizzazione economica e sociale, ha pubblicato un saggio nel quale illustra i motivi delle [...]

 0

Neoliberismo e “nuova ragione del mondo”

By | 2014-07-17T10:30:16+00:00 luglio 6th, 2014|I più letti, Interventi|

Dopo l’inizio della crisi dell’economia mondiale (2007/2008) sono proliferate le analisi sulla tenuta del liberismo nella sua interpretazione moderna; un po’ controcorrente si colloca l’analisi che Pierre Dardot e Christian Laval, filosofo il primo e sociologo il secondo, compiono in “La nuova ragione del mondo. Critica della razionalità neoliberista”. Il volume, pubblicato originariamente in francese [...]

 0

La “questione europea” e la possibile riforma dei Trattati

By | 2014-06-26T12:43:12+00:00 giugno 23rd, 2014|I più letti, Interventi|

L’unificazione politica dell’Europa è nelle aspettative di quanti ancora credono nel disegno europeo; si ha l’impressione, però, che, frequentemente, essa sia invocata per esorcizzarla, piuttosto che per conseguirla. Tutti coloro che, affrontando il nodo della mancata unificazione politica dell’Europa e della crisi delle istituzioni comunitarie, non mancano di concludere la loro analisi osservando che - [...]

 0

L’arringa di Habermas a sostegno dell’unificazione europea

By | 2014-06-16T12:29:53+00:00 giugno 5th, 2014|I più letti, Interventi|

Jürgen Habermas è forse l’unico filosofo europeo che da sempre è stato un sostenitore del definitivo compimento dell’unificazione politica dell’Europa; a dimostrarne l’impegno sta il recente libro, “Nella spirale tecnocratica. Un’arringa per la solidarietà europea”, che raccoglie un insieme di saggi scritti in occasioni diverse, tutti orientati a sottolineare l’urgenza dell’atto unificatore finale. Le ragioni [...]

 0

Cina-Usa: il sorpasso apparente

By | 2014-06-03T12:51:52+00:00 maggio 23rd, 2014|I più letti, Interventi|

Secondo le statistiche dell’International Comparison Program della Banca Mondiale, gli Stati Uniti stanno per perdere il primato nell’economia mondiale. Forse saranno superati dalla potenza asiatica entro il 2014; così gli Usa, che erano in cima alle classifiche del Pil dal 1872, dopo aver sostituito allora il Regno Unito, oggi dovrebbero cedere lo scettro del primato [...]

 0

Fubini e la fine del tunnel

By | 2014-05-09T14:40:18+00:00 aprile 30th, 2014|I più letti, Interventi|

Nel saggio recente “Recessione Italia. Come usciamo dalla crisi più lunga della storia”, Federico Fubini, editorialista de “la Repubblica”, osserva ciò che da tempo è nella consapevolezza dei più: ovvero che l’Italia, da che è scoppiata la crisi dei prestiti immobiliari americani subprime, è inserita in un processo di declino che procede secondo ritmi così [...]

 0

La primazia del denaro e lo svuotamento della democrazia

By | 2014-04-24T11:32:59+00:00 aprile 18th, 2014|I più letti, Interventi|

L’avvento del denaro a metro e misura delle cose ha stravolto la tradizionale distinzione tra mezzi e fini, nel senso che i mezzi sono diventati fini ed i fini mezzi. Questo stravolgimento, sostiene Gustavo Zagrebelsky, in “Contro la dittatura del presente. Perché è necessario un discorso sui fini”, “spaventa e rende ciechi”. Il denaro, così, [...]

 0

Rilancio della crescita e forma della democrazia

By | 2014-04-02T13:35:30+00:00 marzo 27th, 2014|I più letti, Interventi|

Col libro “Sette anni di vacche sobrie” Marco Magnani vuole contribuire al risveglio dell’Italia, da troppo tempo immersa in un sonno letargico dal quale stenta a riprendersi. Per riaversi dalla crisi profonda nella quale essa versa, occorrono “terapie forti nella fase acuta e terapie di lungo periodo per mantenere l’equilibrio ritrovato”: insomma, secondo Magnani occorre [...]

 0

I vizi privati non sono la forza sociale che presiede alla crescita

By | 2014-03-31T11:26:42+00:00 marzo 12th, 2014|I più letti, Interventi|

“Il Sole 24 Ore” celebra ricorrentemente il famoso poema di Bernard de Mandeville: tempo addietro l’ha fatto pubblicando un articolo di Jean Petitot sulle virtù autorganizzative del libero mercato; quest’anno con due articoli pubblicati nel “Domenicale” del 2 febbraio scorso. Entrambi gli articoli affrontano la tesi satirica del medico olandese, secondo però due approcci diversi. [...]

 0

Cosa non dicono gli indici di disuguaglianza sociale

By | 2014-03-31T11:26:47+00:00 marzo 5th, 2014|I più letti, Interventi|

In due pagine centrali La Repubblica del 23 febbraio scorso ha celebrato lo studioso Corrado Gini, che circa un secolo fa ha elaborato un indice utile a misurare il grado di disuguaglianza distributiva. Federico Rampini ha rievocato il clima culturale e politico in cui Gini è vissuto, e l’uso che oggi del suo indice viene [...]

 0

La “via maestra” delle lotte della società civile

By | 2014-03-31T11:26:52+00:00 febbraio 13th, 2014|I più letti, Interventi|

Nel numero 1/2014 di Micromega è riportato in allegato un fascicolo contenente due dialoghi ed un saggio; il primo dialogo, che si svolge tra il direttore delle periodico, Paolo Flores D’Arcais, e Stefano Rodotà, riguarda un confronto di idee sulla “via maestra” che si offre alla società civile italiana per dare voce “alle lotte in [...]

 0

C’è un futuro per la nazione italiana?

By | 2014-03-31T11:26:56+00:00 gennaio 29th, 2014|I più letti, Interventi|

Dopo una prima edizione alla vigilia della celebrazione dell’Unità d’Italia, Emilio Gentile ha ridato alle stampe un suo vecchio saggio, con un capitolo aggiuntivo nel quale azzarda qualche previsione sul futuro della nazione e dello Stato. “Né Stato né nazione. Italiani senza meta”, è il titolo del saggio, nel quale Gentile riespone la considerazione che [...]

 0

Il fallimento rinforza realmente il mercato?

By | 2014-03-31T11:27:00+00:00 gennaio 14th, 2014|I più letti, Interventi|

Su “la Lettura”, il periodico domenicale del “Corriere della Sera” del 29 dicembre, Danilo Taino ha pubblicato un articolo nel quale sostiene che il fallimento, anziché essere causa di “vergogna” e di “stigma”, come avviene in Europa, è invece, come si pensa in America, un fatto che “aiuta lo sviluppo dello spirito d’impresa”. La tesi [...]

 0

Servizi sociali, cooperative e comportamento economico

By | 2016-03-15T10:26:44+00:00 dicembre 30th, 2013|I più letti|

Attualmente, sono sempre più numerosi i “movimenti” che perseguono un cambiamento della disciplina giuridica delle modalità di gestione dei servizi sociali, ovvero di quei servizi che costituiscono buona parte della protezione sociale (welfare State) esistente, ma il cui universalismo, cioè la sua estensione a tutti i cittadini, oltre a trovare della difficoltà ad essere realmente [...]

 1

Fine dell’economia

By | 2016-03-15T10:27:25+00:00 dicembre 20th, 2013|I più letti|

Lawrence Henry Summers, politico, economista e accademico statunitense (e nipote dei celebri economisti Paul Samuelson e Kenneth Arrow), e Paul Krugman, premio Nobel per l’economia nel 2008 e molto conosciuto dal pubblico italiano, sono del parere che l’età dell’espansione continua sia finita: molte le cause, le principali delle quali sono da un lato le disuguaglianze [...]

 1

Reddito di cittadinanza, flessibilità del mercato del lavoro e sicurezza sociale

By | 2014-03-31T11:27:15+00:00 dicembre 5th, 2013|I più letti|

Prima del secondo conflitto mondiale Keynes affermava che gli Stati autoritari dell’epoca risolvevano il problema della disoccupazione a spese dell’efficienza e della libertà. Keynes, tuttavia, era certo che il mondo non avrebbe tollerato a lungo la mancanza di libertà, ma anche che non avrebbe sopportato la “piaga” della disoccupazione, imputabile alle ingiustificabili forme dell’individualismo capitalista. [...]

 2

Fondazioni bancarie e sviluppo locale

By | 2014-03-31T11:27:19+00:00 novembre 27th, 2013|I più letti|

Le Fondazioni di origine bancaria sono soggetti non-profit, privati e autonomi, nati all’inizio degli anni Novanta con la legge Amato, con cui è stata realizzata la separazione dell’attività creditizia da quella filantropica. La prima è stata scorporata e attribuita alle Casse di Risparmio e alle Banche del Monte Spa, trasformate in società private “for profit”, [...]

 0

Se l’oro di Bankitalia fosse utilizzato per superare la crisi

By | 2014-03-31T11:27:24+00:00 novembre 12th, 2013|I più letti|

La situazione dell'Italia è difficile e richiede la ricerca di politiche più attive, innovative e meno recessive. Tra queste vi è certamente quella fondata su una possibile valorizzazione delle riserve auree detenute in surplus dalla Banca d’Italia, secondo un programma derivato dalla proposta ”Bankoro”, elaborata da Fulvio Coltorti e Alberto Quadrio Curzio e resa pubblica [...]

 0

La crisi e la stabilità

By | 2014-03-31T11:27:28+00:00 novembre 6th, 2013|I più letti|

Il sostantivo “equilibrio” deriva dal latino aequilibrium, composto di aequus, uguale, e di libra, bilancia; la bilancia a due piatti è l’archetipo dell’equilibrio: così Tommaso Castellani, autore di “Equilibrio. Storia curiosa di un concetto fisico”, di recente pubblicazione. Il trasferimento analogico del concetto di equilibrio dalla fisica all’economia ha determinato l’evoluzione della teoria economica che [...]

 0

Nuovo patto per l’Europa e fuoriuscita dalla crisi

By | 2014-03-31T11:27:33+00:00 ottobre 29th, 2013|I più letti|

 Letta ha presentato il suo impegno verso gli italiani; lo ha fatto pubblicando un lungo articolo apparso sul supplemento del “Corriere”, “La Lettura, di domenica 27 ottobre. Dopo aver sottolineato che le diseguaglianze distributive, originate dalla crisi che ancora grava sul Paese, sgretolano la società facendola marcire al proprio interno, ha affermato che, per uscire [...]

 0

L’accumulazione e l’avidità

By | 2014-03-31T11:28:05+00:00 ottobre 16th, 2013|I più letti|

Il capitalismo è un fenomeno di difficile definizione, per le molte implicazioni sul piano storico, politico e sociale. La sua definizione comunemente accettata si ha con la Rivoluzione Industriale, e gli economisti che concorrono a formularla lo definiscono come modo efficiente di organizzare la produzione, la distribuzione e il consumo dei beni, fondato sulla proprietà [...]

 3

Teologia della liberazione e Chiesa dei poveri

By | 2014-03-31T11:28:11+00:00 ottobre 9th, 2013|I più letti|

Con l’ascesa al pontificato di Papa Francesco ha ripreso slancio e vigore il dibattito sulla “teologia della liberazione”, una corrente teologale nata dal “matrimonio della Chiesa con i poveri”, come afferma Leonardo Boff, ex frate francescano, teologo e scrittore brasiliano. L’attività pubblica di Boff è sempre stata orientata alla difesa dei poveri, e il suo [...]

 0

Le conseguenze negative dell’assenza di una religione civile

By | 2014-03-31T11:28:16+00:00 ottobre 6th, 2013|I più letti|

Il concetto di religione civile sorge in età moderna e costituisce, come spiega Gian Enrico Rusconi, l’insieme degli elementi stabili della cultura religiosa di un popolo, integrati nel sistema politico in modo tale da legare i cittadini alla comunità, pur non pregiudicando la libertà di fede. Giovanni De Luna, recentemente autore di “Una politica senza [...]

 1

I limiti del PIL come indicatore del Benessere sociale

By | 2014-03-31T11:28:22+00:00 settembre 26th, 2013|I più letti|

 Nel n. 2/2013 della Rivista italiana degli economisti Claudio Gnesutta commenta il Sarkozy Report, ovvero il rapporto che il Presidente francese ha commissionato nel 2008 ad una Commissione costituita da Joseph E. Stigler, Amartya Sen e Jean-Paul Fitoussi. La Commissione, avvalendosi di un robusto gruppo di economisti e di statistici, era incaricata di elaborare un [...]

 0

L’opera di Cavour è stata veramente un “miracolo”?

By | 2014-03-31T11:28:31+00:00 settembre 18th, 2013|I più letti|

Mi è capitato di rileggere l’intervento di Giancarlo Bosetti al convegno che si tenne l’anno scorso presso l’Istituto dell’Enciclopedia italiana in memoria di Luciano Cafagna (Mondoperaio 5/2012). Cafagna è stato l’autore, tra i molti, di un importante libro su Cavour (L. CAFAGNA, Cavour, Il Mulino, 1999), che ha avuto diverse edizioni, l’ultima delle quali in [...]

 0

Streeck e la crisi del capitalismo

By | 2014-03-31T11:28:32+00:00 settembre 10th, 2013|I più letti|

La crisi che ha colpito il capitalismo sta minando alle fondamenta la democrazia; lo sostiene in Tempo guadagnato. La crisi rinviata del capitalismo democratico Wolfang Streeck, sociologo e direttore del Max-Planck-Institut per la ricerca sociale di Colonia. Oggetto dell’analisi è la crisi finanziaria e fiscale del capitalismo democratico contemporaneo, con particolare riferimento ai paesi dell’Unione [...]

 0

La libertà repubblicana nel mondo contemporaneo

By | 2014-03-31T11:30:52+00:00 settembre 2nd, 2013|I più letti|

Di recente, “Reset on line” ha pubblicato un dossier (n. 143/2013) sul tema “Machiavelli, il pensiero che ci ha fatto moderni”. Al dossier hanno contribuito diversi studiosi, tra i quali Marco Geuna, filosofo dell’Università statale di Milano, con l’interessante e lungo saggio dal titolo: “Il Machiavelli repubblicano di Quentin Skinner”; cioè di uno dei più [...]

 0

Gli effetti distorsivi del diritto di proprietà esteso alle risorse naturali

By | 2014-03-31T11:30:56+00:00 agosto 22nd, 2013|I più letti|

Da sempre, il lavoro produttivo è posto a fondamento del diritto di proprietà, inteso come diritto del titolare di godere e di disporre in modo pieno ed esclusivo, entro certi limiti, dei beni prodotti; su questo assunto sia i socialisti che i liberisti sono sostanzialmente d'accordo: i socialisti, rivendicano che al lavoratore sia dato tutto [...]

 1

Le difficoltà delle autorità monetarie centrali ad attuare una stabile politica monetaria

By | 2014-03-31T11:31:01+00:00 agosto 16th, 2013|I più letti|

Le banche, com’è noto, sono i centri della vita economica delle economie di mercato, i principali punti di regolazione della circolazione monetaria di tutto il sistema capitalista dell’economia mondiale. La maggior parte dei Paesi ha un'emissione centralizzata della moneta, una sola istituzione ha il monopolio della coniazione di monete e banconote, mentre è ammessa una [...]

 0

Agenzie di rating e conflitti d’interesse

By | 2014-03-31T11:31:05+00:00 agosto 4th, 2013|I più letti|

Ogni tanto le agenzie di rating sottopongono l’Italia e gli altri paesi dai debiti sovrani più a rischio a una doccia scozzese con le loro valutazioni sulla capacità di tali paesi di onorare i loro debiti. Le agenzie sono società che assegnano una valutazione (rating) riguardante la solidità e la solvibilità di un’istituzione emittente titoli [...]

 0

L’Italia svenduta all’euro?

By | 2014-03-31T11:31:09+00:00 luglio 23rd, 2013|I più letti|

In questi giorni è in distribuzione nelle edicole un volume dal titolo che non ammette alternative, Europa kaputt. (S)venduti all’euro, di Antonio Maria Rinaldi, docente, tra i molti incarichi, di Finanza aziendale presso l’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti-Pescara. Il volume è presentato da Paolo Savona e porta una postfazione di Alberto Bagnai, docente di Politica [...]

 0

“Centrismo degasperiano” o “centralità della DC?”

By | 2014-03-31T11:31:14+00:00 luglio 9th, 2013|I più letti|

La crisi politica che affligge il Paese secondo forme ben più gravi di quelle che caratterizzano gli altri Paesi per effetto della comune crisi economica stimola la produzione di analisi volte ad individuarne la cause profonde, risalendo sino all’origine della Repubblica. A quest’ordine di analisi appartiene quella di Giuseppe Bedeschi, professore di filosofia e storico [...]

 2

La zona franca in Sardegna: integrale o orientata alla produzione?

By | 2014-03-31T11:31:58+00:00 luglio 3rd, 2013|Documenti, I più letti|

Relazione presentata al Convegno sull’istituzione della zona franca in Sardegna organizzato a Cagliari dal Comitato Regionale del PSI il 1 luglio 2013. Al Convegno è intervenuto il compagno Lello Di Gioia  1. Introduzione 1.1. Di nuovo la zona franca! L’idea è stata rilanciata nei mesi scorsi per iniziativa della Giunta Cappellacci, con la stesura di [...]

 0

E’ possibile costruire un “capitalismo buono”?

By | 2014-03-31T11:32:29+00:00 giugno 14th, 2013|I più letti|

Will Hutton, Presidente dell’inglese Big Innovation Centre e vicino al Labour Party, in un articolo apparso su “Reset.it” si chiede dove stia andando la sinistra europea, col preciso intento di indicargli un possibile percorso per contribuire a “costruire un capitalismo buono”. L’analisi che Hutton compie sulle trasformazioni genetiche che il capitalismo attuale ha subito rispetto [...]

 1

I limiti della prospettiva di Serge Latouche

By | 2014-03-31T11:32:39+00:00 maggio 31st, 2013|I più letti|

Serge Latouche, nei suoi ultimi libri (Limite e Usa e getta), torna ad ammonirci sul fatto che la “condizione umana è inscritta dentro dei limiti”, e che l’andare oltre è la conseguenza del dominio di un modello di sviluppo planetario che ignora ogni confine naturale, geopolitico, etico, antropologico e simbolico. Il peccato di dismisura, sanzionato [...]

 0

Intenzionalità e predittività degli esiti dell’azione umana

By | 2014-03-31T11:32:48+00:00 maggio 7th, 2013|I più letti|

Caro Prof. Petitot, la ringrazio dell’opportunità che mi ha offerto di approfondire e di chiarire, attraverso il dialogo, concetti che anch’io trovo di grande importanza per capire i problemi dell’uomo di oggi, ma anche e soprattutto per capire la natura del giusto rapporto dell’uomo con i suoi simili e con l’ambiente che lo circonda. In [...]

 0

Le cause del declino italiano secondo Marcello De Cecco

By | 2014-03-31T11:32:56+00:00 aprile 18th, 2013|I più letti|

L’economia italiana è in declino. Si tratta di un trend che non ha cause recenti, nel senso che non inizia dalla crisi nel 2008 dei mercati immobiliari americani, o da quella più recente dei conti pubblici nazionali; le sue origini sono invece più remote e profonde che possono essere rinvenute all’inizio della seconda metà del [...]

 1

Il peccato capitale di Monti secondo Franco Debenedetti

By | 2014-03-31T11:33:08+00:00 aprile 8th, 2013|I più letti|

Secondo Franco Debenedetti, noto esponente di una famiglia di imprenditori, ex vicepresidente e amministratore delegato dell’Olivetti, senatore per tre legislature eletto nelle liste del PDS e DS, attualmente membro autorevole di alcuni consigli di ammnistrazione, di fondazioni e istituti (Cir, Cofide, Piaggio, Fondazione Rodolfo Debenedetti, Istituto Bruno Leoni), in occasione delle elezioni politiche italiane 2013, [...]

 0

Eusocialità ed intenzionalità. Risposta al Prof. Jean Petitot

By | 2016-03-15T10:28:57+00:00 marzo 14th, 2013|I più letti|

Caro Prof. Petitot, ho letto con interesse la sua risposta (apparsa sulla Newsletter di Mondoperaio del 12 marzo) alla mia recensione sulle tesi da lei esposte alcuni mesi or sono, in una sua conferenza dal titolo “La libertà e il liberalismo”. Replico alla “sua risposta”, concordando sul fatto che l’argomento in discussione merita d’essere approfondito, [...]

 3

Carlo De Benedetti e il rilancio dell’economia

By | 2014-03-31T11:33:24+00:00 marzo 1st, 2013|I più letti|

Carlo De Benedetti, autorevole rappresentante dell’imprenditorialità italiana, avanza una proposta per il rilancio dell’economia nazionale, nella prospettiva di un più generale rilancio dell’economia occidentale. In un breve libro, da titolo “Mettersi in gioco”, delinea la strategia che a suo parere potrebbe servire allo scopo, per il superamento dell’empasse che al momento caratterizza l’economia occidentale, senza [...]

 0

I 150 anni dell’Unità d’Italia secondo l’Associazione degli Economisti Italiani

By | 2014-03-31T11:33:42+00:00 febbraio 20th, 2013|I più letti|

Il numero 3/2012 della “Rivista Italiana degli Economisti” uscita di recente ha celebrato i 150 anni dell’Unità d’Italia, dedicando una sezione speciale al problema del dualismo economico Nord/Sud, che affligge ancora oggi dal punto di vista politico ed economico il nostro Paese. Lo ha fatto pubblicando alcuni articoli su diversi aspetti che hanno caratterizzato sin [...]

 0

La naturalizzazione del sociale secondo Jean Petitot

By | 2016-03-15T10:29:15+00:00 febbraio 4th, 2013|I più letti|

La metafisica per Kant è l'esigenza di cogliere ciò che è posto al di là dei sensi; perciò è una “scienza” inaffidabile poiché non si basa sulle certezze empiriche, come ad esempio la fisica. Kant contrappone alla metafisica un nuovo criterio di verità, affermando che una cosa è vera quando è accompagnata dalla ragione e [...]

 2

La possibile conversione ecologica del capitalismo finanziario

By | 2014-12-02T10:14:41+00:00 gennaio 16th, 2013|I più letti|

 Il libro di recente pubblicazione “Il film della crisi. La mutazione del capitalismo” non è una storia della crisi che sta vivendo gran parte dei Paesi del mondo; non è neppure un libro di economia, nel senso che gli autori, Giorgio Ruffolo e Stefano Sylos Labini, aspirano solo a formulare un contributo alla prefigurazione della [...]

 0

Albert Otto Hirschman: interdisciplinarietà e impegno civile

By | 2014-03-31T11:34:00+00:00 gennaio 3rd, 2013|I più letti|

All’età di 97 anni è morto Albert Otto Hirschman, nato a Berlino nel 1915; con lui, economista, scompare un grande “incursore” nel dominio di discipline diverse, quali economia, filosofia, storia, sociologia e scienze politiche, noncurante delle critiche degli specialisti delle astrazioni logico-formali che hanno trasformato l’economia in un’ancella della matematica, allontanandola progressivamente dalla realtà fattuale [...]

 0

Manifesto per una democrazia globale

By | 2014-12-02T10:15:00+00:00 dicembre 20th, 2012|I più letti|

Lo scorso settembre è stato presentato a Roma il “Manifesto per una democrazia globale”, redatto per iniziativa di una ONG di Buenos Aires e sottoscritto da un gruppo di accademici e di intellettuali di idee diverse, quali, tra gli altri, Jacques Attali, Ulrich Beck, Noam Chomsky, David Held, Fernado Savater e Richard Sennet. Per presentarlo [...]

 0

L’immaginazione economica

By | 2014-03-31T11:34:32+00:00 novembre 30th, 2012|I più letti|

Sylvia Nasar, autrice del bestseller mondiale “A Beautiful Mind” per la biografia del matematico e premio Nobel per l’economia John Forbes Nash jr., ha pubblicato di recente un ponderoso volume sui geni che hanno creato l’economia moderna ed hanno cambiato la storia del mondo. In “L’Immaginazione Economica”, la Nasar narra dell’impegno profuso da Karl Marx, [...]

 0

L’eredità di Eric J. Hobsbawm

By | 2014-03-31T11:34:39+00:00 novembre 12th, 2012|I più letti|

La morte dello storico marxista ha dato “il via” a numerose recensioni tra i marxisti militanti dell’opera e dell’impegno del Maestro; molti di essi però, col cuore a sinistra ma con lo sguardo rivolto nostalgicamente verso l’esperienza fallimentare dell’ex URSS, hanno mancato di cogliere il vero significato di ciò che lo storico scomparso ha lasciato [...]

 0

Petitot e le presunte difficoltà di capire il liberalismo

By | 2016-03-15T10:29:25+00:00 ottobre 19th, 2012|I più letti|

Di recente, Jean Petitot, matematico e filosofo francese, è stato invitato dal Centro Einaudi a tenere una conferenza intitolata “La libertà e il liberalismo”. Della conferenza “Il Sole 24 Ore” ha pubblicato un estratto; la sua lettura, senza che sia necessaria quella del suo più ampio saggio “Per un nuovo illuminismo”, è sufficiente per apprendere [...]

 1