About Danilo Di Matteo

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
So far Danilo Di Matteo has created 160 blog entries.

Riformismo polisemico

By | 2014-04-19T16:27:38+00:00 aprile 14th, 2014|I più letti, Interventi|

Dall’assemblea romana della minoranza Pd sono emerse delle parole d’ordine: “sinistra”, “pensiero”, “riformisti”, “territorio”. Il termine “riformista”, in particolare, va accentuando una sua caratteristica riscontrabile ormai da decenni: la polisemia. Secondo l’accezione di Cuperlo, D’Alema, Bersani, Fassina e altri, ad esempio, esso sembra indicare un approccio volto al cambiamento graduale nell’ambito di una “tradizione” di [...]

 1

Culture politiche

By | 2014-04-14T11:59:46+00:00 aprile 4th, 2014|I più letti, Interventi|

Da anni molti ripetono che in Italia, nonostante i sommovimenti politici e il venir meno dei “partiti-chiesa”, le culture politiche (in senso lato) di matrice comunista e democristiana o legate alla destra autoritaria esercitano ancora un’influenza notevole. Concordo. E nel contempo noto che l’area riconducibile – anche qui in senso lato – al “socialismo delle [...]

 2

Non solo uno spot

By | 2014-03-31T10:31:59+00:00 marzo 17th, 2014|I più letti, Interventi|

Da anni, come è noto, i contribuenti che destinano l’otto per mille alle Chiese valdesi e metodiste sono molti. Assai di più dei membri e dei simpatizzanti di quelle comunità di fede. E in varie occasioni, sulla carta stampata, ho trovato la pubblicità volta a promuovere tale destinazione. Eppure lo spot televisivo su La7, subito [...]

 0

Il partito come comunità politica?

By | 2014-03-31T10:32:02+00:00 marzo 14th, 2014|I più letti, Interventi|

Uno degli argomenti principali di Gianni Cuperlo è la concezione del partito come comunità politica. E Walter Veltroni, pur su posizioni diverse su tanti fronti, ripropone il tema, specie quando parla di Berlinguer. Perché? Il segretario del Pci morto a Padova quasi trent’anni fa era un grande leader e incarnava il suo partito. Anzi: era [...]

 0

Sinistra e innovazione

By | 2014-03-31T10:32:08+00:00 marzo 4th, 2014|I più letti, Interventi|

Più volte in queste noticine prendo spunto dagli interventi di Silvano Andriani, che stimo tanto fin da tempi ormai lontani. Su l’Unità di domenica 2 marzo egli commenta favorevolmente ciò che Matteo Renzi ha dichiarato, riferendosi a Norberto Bobbio, sull’uguaglianza e la disuguaglianza. L’economista però sostiene che l’altra coppia indicata dal premier per contraddistinguere la [...]

 1

L’ambiguità originaria del tentativo di Renzi

By | 2014-03-31T10:32:10+00:00 febbraio 21st, 2014|I più letti, Interventi|

Sere fa ascoltavo uno stralcio di intervista a Matteo Renzi, il quale citava fra l’altro una frase di Tony Blair: “Amo e rispetto tutte le tradizioni del mio partito tranne una: perdere le elezioni”. E da ciò l’ex sindaco di Firenze traeva spunto per dire che, accanto a una sinistra che vuole innovare, ve n’è [...]

 1

Recessione e democrazia italiana

By | 2014-03-31T10:32:14+00:00 febbraio 4th, 2014|I più letti, Interventi|

Già Norberto Bobbio si interrogava sulla solidità del “matrimonio” fra democrazia e capitalismo. E studiosi come Michele Salvati hanno riproposto il tema, anche in relazione alle possenti spinte della globalizzazione. Gli anni ’70 del secolo scorso, ad esempio, sono stati caratterizzati da grandi emergenze, e gli “shock petroliferi” evidenziavano “i limiti dello sviluppo”. Eppure la [...]

 0

Equivoci a sinistra

By | 2016-03-15T10:44:33+00:00 gennaio 25th, 2014|I più letti|

Giorni fa Silvano Andriani, su l’Unità, ripercorreva assai lucidamente vicende e (retro)pensieri della sinistra italiana, tali da imprimere nel dopoguerra al nostro paese tratti anomali rispetto ad altre realtà europee. Mi sentirei di aggiungere a quell’analisi due passaggi più recenti. Il primo: l’idea, negli anni ’80, coltivata ad esempio dal quotidiano la Repubblica, che il [...]

 1

Lutero e la prima modernità

By | 2014-03-31T10:32:21+00:00 gennaio 17th, 2014|I più letti, Interventi|

Lessi la terza edizione, del 1987, del volumetto di Mario Miegge Martin Lutero (1483-1546) – La Riforma protestante e la nascita delle società moderne. La collana era quella dei “Libri di base” degli Editori Riuniti. E oggi, mentre si avvicina il 2017, quando ricorreranno cinquecento anni dall’inizio della Riforma, con lo stesso titolo è disponibile [...]

 0

Il volto perturbante di papa Francesco

By | 2014-03-31T10:32:25+00:00 gennaio 13th, 2014|I più letti, Interventi|

Molti osservatori pongono l’accento sull’ipotesi per la quale papa Francesco colmerebbe un vuoto, lasciato soprattutto dalla sinistra. A parer mio la forza dell’attuale vescovo di Roma risiede principalmente nella capacità di incarnare due volti della chiesa: uno bonario, rassicurante, consolatore; l’altro, per così dire, perturbante, poco familiare. La vedova, l’orfano, il malato, il migrante, insidiano [...]

 0

Corpi intermedi

By | 2014-03-31T10:32:28+00:00 gennaio 7th, 2014|I più letti, Interventi|

Non mi propongo ora un’analisi approfondita dei cosiddetti corpi intermedi, quanto piuttosto di alimentare una discussione al riguardo. Di tanto in tanto Giuseppe De Rita, con il suo consueto acume e con la sua lucidità, ci ricorda, lo dico a mio modo, che la convivenza civile non si fonda solo sul rapporto fra pochi “giganti” [...]

 1

Napolitano e le carceri

By | 2016-03-15T10:26:55+00:00 dicembre 27th, 2013|I più letti|

Ricordo i tempi in cui Diego Novelli rimproverava al grosso della sinistra di interessarsi troppo poco della situazione di tanti cittadini: dei disabili, ad esempio, e degli emarginati in genere. E la stessa sinistra estrema scorgeva nelle carceri un pezzo di sottoproletariato e da tale elemento “di classe” scaturiva l’attenzione per quel “fronte”. Così è [...]

 1

Dove il possibile e l’impossibile si sfiorano

By | 2016-03-15T10:27:33+00:00 dicembre 20th, 2013|I più letti|

La poesia pensante di Flavio Ermini in Essere il nemico – Discorso sulla via estetica alla liberazione (Mimesis, pp. 53, € 6) prova a recuperare una dimensione che accomuna i mortali nella loro fragilità: l’immaginazione. E, mediante le citazioni, propone quasi un dialogo appassionato fra autori diversi, uniti dall’esigenza di ritrovare il carattere aperto e [...]

 0

Martin Luther King e Nelson Mandela ci parlano

By | 2014-03-31T10:32:44+00:00 dicembre 10th, 2013|I più letti|

L’attualità dell’insegnamento e dell’opera di Martin Luther King, di Nelson Mandela e di altri non è solo nella strenua lotta contro le discriminazioni razziali. No; è pure nell’aver lottato con tutte le energie contro il principio dell’ “eguali ma separati”. Principio che ha rappresentato un tentativo di giustificazione della segregazione su base etnica. Non ci [...]

 0

Così scriveva Adam Schaff

By | 2014-03-31T10:32:48+00:00 dicembre 2nd, 2013|I più letti|

L’essere umano “non è affatto una tabula rasa: è portatore di un doppio codice, genetico e culturale”. Egli “non è sovrano, non è un’immaginaria persona ‘assolutamente libera’, che può agire a proprio arbitrio; egli è piuttosto un monarca costituzionale, sovrano de nomine, cui la Costituzione (nel nostro caso addirittura due costituzioni) lega le mani”. Conoscendo [...]

 0

L’eco della Cosa 2

By | 2014-03-31T10:32:51+00:00 novembre 20th, 2013|I più letti|

Massimo D’Alema dice che Matteo Renzi ha una visione tardo-blairiana. Gli fa eco Pietro Folena, definendo la linea del sindaco “tardo-liberale” e “neo-blairiana”. Proviamo a distinguere il piano delle suggestioni, per così dire, da quello dei programmi. Riguardo alla prima dimensione, infatti, nessuno brilla in originalità. Folena evoca ad esempio papa Francesco. E la “Costituente [...]

 1

Paradossi italiani

By | 2014-03-31T10:32:56+00:00 novembre 4th, 2013|I più letti|

Se non fosse per la forza dell’abitudine, ciò che i tg e la stampa ci propongono ci apparirebbe di certo paradossale. Da un lato la crisi, il malessere e il malcontento; dall’altro soggetti politici sempre più simili all’ombra di se stessi. Soggetti assai lontani dal rappresentare partiti veri e che pure occupano le prime pagine. [...]

 0

Renzi, il maggioritario e il proporzionale

By | 2014-03-31T10:33:28+00:00 ottobre 28th, 2013|I più letti|

Al di là del carattere strumentale della polemica politica, credo che Matteo Renzi abbia colto un punto nodale del dibattito nazionale: le diffuse resistenze, (anche) a sinistra, al sistema maggioritario. Proviamo a porre per un istante fra parentesi le circostanze per così dire accidentali della questione: il confronto fra il sindaco e l’attuale premier, le [...]

 2

Tabelline e coniugazioni

By | 2014-03-31T10:33:43+00:00 ottobre 22nd, 2013|I più letti|

Come porci dinanzi alla “piazza”? Come accogliere le istanze degli “indignati” senza appiattirsi su di esse e provando anzi a interpretarle e decodificarle? Per caso ascoltavo dei ventenni su un pullman che conversavano sulle recenti manifestazioni romane. Una studentessa a un certo punto sosteneva che i principi di fondo della protesta corrispondono a quelli del [...]

 1

L’abisso di Lampedusa

By | 2014-03-31T10:33:49+00:00 ottobre 6th, 2013|I più letti|

Abbiamo dinanzi agli occhi i morti di Lampedusa. Come evitare tali tragedie? Come governare i flussi migratori? Siamo tutti consapevoli che la risposta non può non essere almeno europea. Proviamo per un istante a generalizzare il discorso, però. Quanti ancora sognano un’Europa federale? Probabilmente pochi. Eppure, riguardo ai giovani cresciuti viaggiando fra Berlino, Londra e [...]

 0

Relazioni umane e violenza sulle donne

By | 2014-03-31T10:33:51+00:00 settembre 27th, 2013|I più letti|

Come narra Giovanna Angelini nel libro L’altro socialismo, col trasferimento a Milano di Osvaldo Gnocchi-Viani, sul finire del 1876, La Plebe, foglio socialista lombardo che si batteva per organizzare il partito operaio, cambiò linea rispetto alla “questione femminile”. Se in precedenza si era ritenuto illusorio e pericoloso disgiungere l’emancipazione delle donne dalla lotta di classe, [...]

 0

Ambiente, “la rivoluzione obbligata” secondo Leo Solari

By | 2014-03-31T10:34:51+00:00 settembre 23rd, 2013|I più letti|

Riordinando gli scaffali, trovo un libro di Leo Solari pubblicato nel settembre 1975: La rivoluzione obbligata. Prefazione di Pietro Nenni, introduzione di Giuseppe Tamburrano. Tema: il nesso fra politica, economia e squilibrio ambientale. A riprova del fatto che pensare a un diverso “modello di sviluppo” può essere roba da riformisti. Scrisse Nenni: “La concezione statocentrica [...]

 0

“Regimi” e cicli politici

By | 2014-03-31T10:34:54+00:00 settembre 15th, 2013|I più letti|

In psicopatologia, per comprendere certi fenomeni, occorre talora porre in parentesi il perché e concentrarsi sul come. Analogamente per un istante possiamo provare a osservare gli scenari politici italiani senza preoccuparci delle cause, soffermandoci piuttosto sulle modalità. È risaputo, ad esempio, che la Germania ha cicli politici lunghi. Altri paesi conoscono anche cicli brevi di [...]

 0

Credenti e non

By | 2014-03-31T10:34:58+00:00 settembre 4th, 2013|I più letti|

Parafrasando Giorgio Gaber, potremmo dire che alcuni erano socialisti nonostante fossero credenti; altri lo erano proprio perché credenti. Infiniti i percorsi individuali, infinite le sfumature. La questione che per decenni il Psi e il Pci hanno avuto dinanzi è stata un’altra: come relazionarsi con persone e gruppi legati alla chiesa di Roma? Tramontata l’unità politica [...]

 0

La sinistra al catechismo

By | 2014-03-31T10:35:02+00:00 agosto 28th, 2013|I più letti|

Il viceministro Fassina giorni fa ha presentato un proprio contributo al dibattito congressuale del Pd. Il “giovane turco” torna ad accusare i “liberal” di subalternità all’ideologia neoliberista, di cui l’agenda Monti sarebbe stata espressione. Per dare fondamento al proprio discorso fa riferimento non solo a elaborazioni politico-culturali di matrice cattolica, ma anche alle posizioni di [...]

 0

Cacciatori di emozioni

By | 2014-03-31T10:35:05+00:00 luglio 26th, 2013|I più letti|

La tragica vicenda del treno spagnolo deragliato rimanda a una delle definizioni della società contemporanea, chiamata “delle emozioni forti”. Nell’epoca del disincanto e della alessitimia (espressione dell’incapacità di leggere e vivere i propri stati emotivi), da parte di molti – per un paradosso solo apparente – vi sarebbe una ricerca compulsiva di forti sensazioni: da [...]

 0

Crisi e tripla A

By | 2014-03-31T10:35:09+00:00 luglio 19th, 2013|I più letti|

Ero un adolescente quando lessi sull’inserto economico del quotidiano la Repubblica che “il capitalismo vive di crisi”. L’editorialista ricordava il carattere ciclico delle fasi di espansione e di recessione economica, citando ovviamente il ’29. Ci si può interrogare sui costi umani di tutto ciò e sulla possibilità di contenerli. Anzi: ripensare e riformare il modello [...]

 2

Un muro e una “chiesa”

By | 2014-03-31T10:35:34+00:00 luglio 14th, 2013|I più letti|

1989: cade un muro, quello di Berlino, finisce un mondo (il “secondo”). E in Italia crolla una “chiesa”, quella comunista. Tanto che qualcuno, di sinistra e legato al cattolicesimo, dice: l’altra chiesa, quella cattolica appunto, resta in piedi. E oggi, nonostante tanti e non lievi problemi, essa dimostra una notevole reattività. La sinistra, per contro, [...]

 0

La globalizzazione dell’indifferenza

By | 2014-03-31T10:35:37+00:00 luglio 9th, 2013|I più letti|

L’espressione impiegata da papa Francesco a Lampedusa – la globalizzazione dell’indifferenza – sta avendo una risonanza mediatica ed emotiva notevole. Perché? A parer mio si intrecciano tre motivi fondamentali. Spesso vi sono parole usate con superficialità, senza coglierne appieno il senso e il significato. Cosa intendiamo davvero per globalizzazione, ad esempio? Il villaggio globale di [...]

 0

Cooptazione nella continuità

By | 2014-03-31T10:35:41+00:00 luglio 6th, 2013|I più letti|

I partiti comunisti hanno in genere avuto un’ala destra e un’ala sinistra; però era il “centro” a detenere lo scettro. Il centro si appoggiava ora a un’ala ora a un’altra, ma conservava il timone. E le lotte intestine volte a delineare tattica e strategia spesso si svolgevano al suo interno. Ecco perché il “rinnovamento” poteva [...]

 1

I socialisti, Mandela, il mondo globale

By | 2014-03-31T10:38:07+00:00 giugno 29th, 2013|I più letti|

Trovo di estremo interesse gli interventi di Riccardo Nencini e di Antonio Funiciello sul numero di giugno di mondoperaio. Il discorso investe non solo il senso e il ruolo dell’Internazionale socialista, bensì, più in generale, orizzonti e prospettive del campo democratico. Per decenni, come ricorda Funiciello, quell’organizzazione ha provato a coordinare le politiche di redistribuzione [...]

 0

Lelio Basso e Alternativa democratica

By | 2014-03-31T10:38:47+00:00 giugno 22nd, 2013|I più letti|

Tante espressioni del lessico politico si ripropongono a distanza di decenni. Unità socialista era il nome delle liste promosse nel 1948 da Giuseppe Saragat, con il contributo ad esempio di ex azionisti. E Alternativa democratica, con la quale la mia generazione identifica la linea del Pci dopo l’esaurirsi della “solidarietà nazionale”, era il nome della [...]

 3

Pd, eppur si muove

By | 2014-03-31T10:39:20+00:00 giugno 18th, 2013|I più letti|

La geografia interna del Pd sta cambiando, seppur a piccoli passi. Il “patto di sindacato” che ha finora retto quel partito era espressione di una vera e propria deriva correntizia. La parola “derivare” racchiude in sé due aspetti: scaturire, da un lato, e andare alla deriva, degenerare, dall’altro. Ecco, la situazione del Pd era prossima [...]

 0

Il conflitto fra l’istanza e il dato, e il voto

By | 2014-03-31T10:39:50+00:00 giugno 11th, 2013|I più letti|

Leggo sul libro L’idea di incompletezza, del filosofo Salvatore Veca: Avishai “Margalit ci ricorda che sia come individui, sia come collettività solo raramente raggiungiamo ciò che sta al primo posto nell’elenco delle nostre priorità. Le circostanze ci spingono ad accontentarci di molto meno, ad abbassare le nostre aspirazioni. Così facciamo dei compromessi. Secondo Margalit, noi [...]

 0

Troppo caos intorno al (semi)presidenzialismo

By | 2014-03-31T10:40:00+00:00 giugno 4th, 2013|I più letti|

Una porzione non piccola della sinistra è pregiudizialmente ostile nei confronti dei presidenzialismi, considerati come sistemi autoritari e/o al servizio di lobby e “padroni”. Per altri si tratta di un assetto “non adatto” all’Italia, per via, ad esempio, dell’ “anomalia” rappresentata da Berlusconi. Sul versante dei sostenitori di tale ipotesi, alcuni la considerano la via [...]

 0

“Homo absconditus”

By | 2014-03-31T10:40:10+00:00 maggio 29th, 2013|I più letti|

Il 9 e 10 aprile scorsi la studiosa Annette Hilt dell’Università Gutenberg-Mainz ha partecipato ai seminari curati dal professor Virgilio Cesarone nell’ambito dell’insegnamento di Filosofia della politica dell’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara. Ella ha colto innanzitutto la visione della politica di Helmuth Plessner in rapporto ai concetti di insondabilità e di eccentricità dell’essere umano, e [...]

 0

Laicità. Accrescere i margini di libertà

By | 2014-03-31T10:40:19+00:00 maggio 27th, 2013|I più letti|

Un po’ per caso mi trovo a rileggere l’intervento di Elena Bein Ricco nel libro La sfida di Babele (Claudiana, 2001), da lei curato, e quello di Salvatore Veca sull’ultimo numero di Quaderni Laici (Claudiana, 2012). La prima si pone il problema di un nuovo modello, inclusivo, di laicità volto a conciliare il carattere variegato [...]

 0

Il digiuno nell’abbondanza

By | 2014-03-31T10:40:33+00:00 maggio 24th, 2013|I più letti|

Il diabete mellito, nelle sue varie forme, è stato definito come il digiuno nell’abbondanza: la disponibilità di glucosio nel sangue è alta, eppure le cellule dell’organismo non riescono a captare agevolmente lo zucchero. Ecco; negli anni scorsi abbiamo avuto l’impressione di un notevole impoverimento culturale della sinistra. Scarsa voglia di discutere e confrontarsi, un pigro [...]

 0

Chiamparino, un discorso lucido

By | 2014-03-31T10:40:43+00:00 maggio 15th, 2013|I più letti|

In tv su La7, ospite di Lilli Gruber, Sergio Chiamparino ha proposto un discorso lucido e ragionevole. Finalmente qualcuno, ho pensato, che parla con franchezza, al di là degli schemi correntizi. Egli ad esempio trova a dir poco inutile definire ogni volta “di centrosinistra” il Pd. Va da sé che una moderna forza di sinistra, [...]

 1

Cooptazione, politica e società

By | 2014-03-31T10:40:53+00:00 maggio 8th, 2013|I più letti|

La difficoltà del Pd a individuare un segretario “di transizione” o un reggente è anche la spia di una questione di fondo che scuote la politica italiana e la società: il meccanismo della cooptazione appare ormai logoro e superato, ma si stenta a sostituirlo. Le stesse primarie rappresentano un tentativo volto a selezionare in maniera [...]

 0

Centrosinistra, giustapposizione o impasto?

By | 2014-03-31T10:41:01+00:00 aprile 30th, 2013|I più letti|

È sempre forte la tentazione di considerare nuovi problemi irrisolti del passato. Già negli anni ’80 gli osservatori notavano come nel Pci convivessero tre anime: comunista, socialdemocratica, liberale. E già allora mancava “l’amalgama”. I Ds addirittura nacquero, almeno sulla carta, dalla confluenza di più soggetti cofondatori: e l’amalgama? Insomma: il problema non inizia col Pd. [...]

 0

Due rami e un presidente

By | 2014-03-31T10:41:09+00:00 aprile 25th, 2013|I più letti|

Che la cultura liberalsocialista in Italia sia debole, a dispetto dei proclami, è fuor di dubbio. E ciò è un bel problema per il centrosinistra. Molti lessero il confronto di ventuno anni fa fra Giorgio Napolitano e Stefano Rodotà – nel 1992 si trattava della presidenza della Camera – come se i due incarnassero due [...]

 0

Renzi, una lettera irrituale

By | 2014-03-31T10:41:33+00:00 aprile 15th, 2013|I più letti|

Nella storia della filosofia la capacità di astrarre si rivela un passaggio fondamentale: si pensi solo alla distinzione aristotelica di materia e forma. In politica si è sovente così travolti dalle circostanze che tale esercizio risulta quasi improponibile. Proviamo a mettere in parentesi, tuttavia, il contesto “accidentale” nel quale si inscrive la lettera di Matteo [...]

 2

Il conflitto ragionevole di Fabrizio Barca

By | 2014-03-31T10:41:40+00:00 aprile 12th, 2013|I più letti|

Romano Prodi, nel corso dell’esperienza dell’Ulivo, invocava un approccio empirico. Un esempio? In Italia la sanità funziona “a macchie di leopardo”. E dunque, suggeriva l’ex premier, perché non provare a trasferire le esperienze positive altrove, adattandole ai vari contesti? Egli, però, non era supportato da un partito. Ora Fabrizio Barca sostiene lo stesso metodo nella [...]

 0

Attenzione al gioco delle parti

By | 2014-03-31T10:42:37+00:00 aprile 5th, 2013|I più letti|

Come noto, il duello Veltroni-D’Alema si è protratto per decenni. Il primo visto come più esterno rispetto all’apparato, il secondo come sua incarnazione. E da ciò è scaturita, per usare un’espressione in voga in questi giorni, una situazione di stallo, con avvicendamenti non forieri di vero cambiamento. Da qui la preoccupazione che la “risorsa” Renzi [...]

 0

Politica irriformabile?

By | 2014-03-31T10:42:46+00:00 marzo 25th, 2013|I più letti|

 1987: alla vigilia delle elezioni politiche scrivo in un tema d’italiano, in quinta ginnasio, che si sarebbe forse aperta una legislatura costituente. Invece fu l’inizio della fine ingloriosa della prima Repubblica. Già da anni, del resto, il Centro per la Riforma dello Stato, incarnato da Pietro Ingrao, proponeva il dimezzamento del numero dei parlamentari e [...]

 0

Francesco e il mondo

By | 2014-03-31T10:42:53+00:00 marzo 14th, 2013|I più letti|

Dinanzi a un evento come l’elezione del Papa non si può ignorare la dimensione della trascendenza; di ciò che è oltre e altro. Senza dubbio, poi, la crisi economica mondiale e il marasma dei nostri giorni accentuano l’esigenza di punti di riferimento saldi e autorevoli. Non a caso il Vescovo di Roma è considerato una [...]

 1

Streaming e Twitter

By | 2014-03-31T10:43:01+00:00 marzo 7th, 2013|I più letti|

Oggi più che mai forma e contenuto sono fittamente intrecciati. E, come noto, Marshall McLuhan (con altri) ci ha insegnato grosso modo che le diverse fasi di sviluppo di una civiltà corrispondono a quelle dei mezzi di comunicazione. E inoltre, per certi versi, “il mezzo fa il messaggio”, senza con ciò togliere nulla alla “sostanza” [...]

 1

La forza tranquilla?

By | 2014-03-31T10:43:09+00:00 febbraio 27th, 2013|I più letti|

Il Pd e la coalizione guidata da Pier Luigi Bersani non sono riusciti a interpretare le due grandi aree di sofferenza sociale del nostro Paese: i “minimi”, coloro che sono ai limiti dell’indigenza o che sopravvivono grazie al sostegno delle famiglie, e il variegato ceto medio. La rappresentazione dei primi, in una società “atomizzata”, è [...]

 0

Homo ludens. Il gioco antropologico

By | 2014-03-31T10:43:14+00:00 febbraio 22nd, 2013|I più letti|

Quasi per caso mi sono trovato dinanzi alle poche righe, mai pubblicate, che avevo scritto nel novembre 2011 a mo’ di promemoria-resoconto di un seminario universitario promosso a Chieti, con la partecipazione della studiosa tedesca Annette Hilt. In anni di disorientamento come gli attuali, non è forse vano soffermarsi un istante sui “fondamentali” della convivenza [...]

 0

Papa Benedetto, i messaggi in bottiglia e la crisi delle doppie verità

By | 2014-03-31T10:43:21+00:00 febbraio 14th, 2013|I più letti|

A mo’ di battuta amo dire che, accanto all’indifferenza, è la pigrizia il peso morto della storia. La pigrizia, la forza dell’abitudine, la ripetizione di copioni, un malinteso rispetto di tradizioni e consuetudini ci inducono spesso a trascurare o a ignorare ciò che pure intuiamo o che è “nell’aria”. Come in una sorta di doppia [...]

 0

L’Italia e i presidenti

By | 2014-03-31T10:43:31+00:00 gennaio 23rd, 2013|I più letti|

Gli osservatori, anche “esteri”, notano che già ora uno dei punti di forza di Pier Luigi Bersani è la sua intesa con l’inquilino dell’Eliseo. E non ancora si spengono i riflettori sull’inizio formale del secondo mandato del presidente Obama. Era parso appannato il suo ruolo di faro mondiale dei “progressisti”, ed ecco invece che si [...]

 0

Crolli e timor vacui

By | 2014-03-31T10:43:39+00:00 gennaio 18th, 2013|I più letti|

Come nota il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, le numerose liste (più o meno) personali proposte ai cittadini rappresentano e rendono quasi visibili il tarlo e il tumore della nostra democrazia. E già qui inizia a sorprenderci l’affinità fra certe dinamiche psicologiche e i fenomeni della politica. Tanti simboli elettorali, molte sigle: insomma, una [...]

 1

Le domande e le risposte di Rita Levi Montalcini

By | 2014-03-31T10:43:46+00:00 gennaio 9th, 2013|I più letti|

Oggi tende a prevalere l’immagine della tecnoscienza. Fra tecnologia e scienza, fra scienza “pura” o “di base” e scienza applicata i confini paiono più che mai sfumati, e la figura dello scienziato sembra quasi sovrapporsi a quella del tecnologo. Rita Levi Montalcini, invece, pur affezionatissima alla propria identità di medico (e la medicina, si sa, [...]

 0

Mario Monti e il peso delle parole

By | 2014-03-31T10:44:17+00:00 dicembre 27th, 2012|I più letti|

Forse della conferenza stampa di fine anno del premier Monti va (ac)colto un aspetto non secondario, reso esplicito in un paio di passaggi della disquisizione e per certi versi sempre sullo sfondo, anche grazie al suo tono flemmatico: le parole hanno un peso. Probabilmente si tratta di una delle dimensioni del discorrere più trascurate ai [...]

 0

Retropensieri

By | 2014-03-31T10:44:24+00:00 dicembre 10th, 2012|I più letti|

Perché è così frequente che i protagonisti della vita pubblica, soprattutto nel nostro Paese, trovino tanto difficile “uscire di scena”? Proviamo a mettere in parentesi i motivi di tipo psicologico e gli “interessi”, materiali e non, legati alla loro ostinazione. E prendiamo atto del fatto che, pur in modi e contesti assai dissimili, l’identificazione del [...]

 0

Meglio un cattivo carattere

By | 2014-03-31T10:44:31+00:00 novembre 29th, 2012|I più letti|

Non è infrequente che certe frasi e certi concetti acquistino nel tempo, ai nostri occhi, significati nuovi e diversi. Un po’ come quando rileggiamo a distanza di anni “lo stesso” libro; che sovente ci appare tutt’altro che lo stesso (a me è accaduto ad esempio con Socialista di Dio, di Sergio Zavoli). Così l’attività professionale [...]

 0

Libertà e socialismo, tra nomi e cose

By | 2014-12-02T10:15:18+00:00 novembre 21st, 2012|I più letti|

Trovo di estrema importanza la questione di recente posta all’attenzione della redazione di Mondoperaio dal direttore Luigi Covatta: il divario fra ispirazione socialdemocratica tradizionale (oggi incarnata bene o male soprattutto da Pier Luigi Bersani e dai “giovani turchi” del Pd) e tendenze più liberali, quali quelle interpretate in versione “giovanilistica” da Matteo Renzi. E subito [...]

 0

Pessimismo della storia ottimismo della ragione

By | 2014-03-31T10:44:45+00:00 novembre 5th, 2012|I più letti|

Campagna elettorale per le politiche del 1983: il Psi, che otterrà dalle urne un buon responso (specie se paragonato con la brusca flessione della Dc e l’ulteriore erosione dei consensi del Pci), lega il volto e il nome di Bettino Craxi allo slogan l’ottimismo della volontà. Una rievocazione della frase resa celebre da Antonio Gramsci, [...]

 0