About Alberto Benzoni

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
So far Alberto Benzoni has created 45 blog entries.

Regeni e i marò

By | 2016-03-21T12:01:05+00:00 febbraio 15th, 2016|Interventi|

Forse non ve ne siete accorti, ma io sì. E sono in grado di annunciarvi che nel periodo intercorso tra la sparizione di un giovane ricercatore italiano in Egitto e la conclusione del Festival di Sanremo è morta la sinistra italiana. Chi ve lo dice è un “signor nessuno”. Ma è anche parte di quella [...]

 2

L’eccezione e la regola

By | 2015-01-13T11:53:43+00:00 gennaio 7th, 2015|I più letti, Interventi|

Dai titoli di coda che in tutti i notiziari televisivi riassumevano i principali eventi della giornata abbiamo avuto modo di sapere che il nostro presidente del consiglio seguiva “costantemente” da palazzo Chigi le vicende della Norman Atlantic e delle relative operazioni di salvataggio. Di qui una immediata sensazione di sollievo. Subito accompagnata, occorre dirlo, da [...]

 0

Juventini

By | 2014-11-10T13:42:40+00:00 ottobre 31st, 2014|I più letti, Interventi|

Oggi la fede calcistica dei vip (inclusi, almeno per ora, alcuni dirigenti politici) fa parte del gossip quotidiano. Ma, ai tempi della (mai abbastanza deprecata) prima Repubblica non era così. Perché faceva parte (al pari dei gusti sessuali o di qualsiasi altro tipo) di un privato da rispettare. E però questa regola aveva le sue [...]

 2

La lista di Michal

By | 2016-03-15T10:37:18+00:00 luglio 21st, 2014|I più letti|

Michal Gatem è una ragazza israeliana di 27 anni che ha lasciato in questi giorni la sua casa di Beersheba per dedicarsi a dare una sorta di carta d’identità ai morti palestinesi di Gaza. “Sono una delle vittime. Mi chiamavo così e così e avevo […] anni”. Una ricerca, insieme, emotivamente insostenibile, faticosa e gravida [...]

 0

Astensionismo

By | 2014-07-10T10:23:40+00:00 luglio 1st, 2014|I più letti, Interventi|

In Italia, mediamente, si vota molto di più che negli altri paesi d’Europa. Ma in Italia, come negli altri paesi d’Europa, si vota sempre di meno. Dobbiamo preoccuparcene? O, per essere più chiari, chi dovrebbe preoccuparsene? Ai partiti, statene pur certi, la cosa non fa né caldo né freddo. Non mancano mai, dopo ogni tornata [...]

 3

Sinistra di governo

By | 2014-07-06T17:36:50+00:00 giugno 25th, 2014|I più letti, Interventi|

Sinistra di governo: espressione diventata di gran voga nell’Italia degli ultimi decenni del secolo scorso e nei primi decenni del nostro, ma il cui valore politico-culturale appare ancora tutto da chiarire. Allo stato ne esistono due versioni: l’una ufficiale e alta, l’altra inespressa e, per così dire, “di pancia”. Per la prima, la sinistra non [...]

 0

Un mondo buono

By | 2014-04-04T13:10:47+00:00 marzo 28th, 2014|I più letti, Interventi|

E’, come sapete, lo slogan conclusivo della pubblicità del Mulino bianco. Quella in cui il mugnaio Banderas, in dialogo festoso con galline, lavoranti e giovanissimi consumatori dei suoi prodotti, sforna a getto continuo (dal produttore al consumatore) sempre nuove naturali e genuine delizie. Nulla di più lontano dalla realtà, ovviamente: non esistono più mulini e [...]

 0

CLAUSTROFILIA

By | 2016-03-15T10:38:32+00:00 marzo 19th, 2014|I più letti|

Decenni fa Giancarlo Pajetta così rispondeva a chi denunciava la presenza di un ex fascista nel comitato centrale del Pci: “Chi fa parte del comitato centrale del Pci cessa di essere stato fascista”. In questa risposta c’è qualcosa che alle nostre orecchie ultrasensibili appare sgradevole. Chi scrive ricorda, a questo riguardo, una manifestazione pacifista (nello [...]

 0

Il riformismo e la riformite

By | 2016-03-15T10:43:55+00:00 marzo 12th, 2014|I più letti|

Nelle sue memorie Samuel Hoare (poi lord Templewood), esponente conservatore degli anni trenta, ricorda di aver proposto, da ministro degli interni (i poveri inglesi non hanno un ministro della giustizia), una legge di riforma del sistema carcerario. Legge che, per un insieme di circostanze, non potè essere approvata dal Parlamento; per essere poi varata, nel [...]

 1

Coalizioni

By | 2016-03-15T10:26:32+00:00 febbraio 1st, 2014|I più letti|

Come è (o dovrebbe essere) noto a tutti, la costituzione materiale della seconda Repubblica è fondata sui mantra. Vale a dire su delle opinioni che a furia di essere ripetute in modo martellante assurgono a verità rivelate. Il fatto è che, nella ( quasi) totalità dei casi, si tratta di pure e semplici sciocchezze. Fondamentale [...]

 2

Finanziamento pubblico dei partiti

By | 2016-03-15T10:27:40+00:00 dicembre 19th, 2013|I più letti|

L’annuncio enfatico della abolizione prossima futura del finanziamento pubblico ai partiti e, ancor più, le reazioni apparentemente soddisfatte ma in realtà mitigate e rancorose da cui è stato accolto la dice lunga sulle condizioni della politica e della cultura politica nell’Italia di oggi. Nessuno ha contestato il provvedimento nel merito, magari in nome di altre [...]

 1

Nuovo

By | 2014-03-31T11:11:33+00:00 dicembre 18th, 2013|I più letti, Interventi|

"Specchio delle mie brame" - chiedeva la perfida regina-matrigna - "dimmi, qual'è la più bella del reame?". E lo specchio rispondeva subito, perchè era magico ma anche perchè c'era un'unica risposta possibile, "Biancaneve è più bella di te". Potremmo domandarci, a questo punto, perchè la Regina fosse tanto ossessionata dal problema. Al punto di progettare, [...]

 0

Trasparenza

By | 2014-03-31T11:11:38+00:00 dicembre 10th, 2013|I più letti|

Ovvero: dimmi quanto guadagni e ti dirò chi sei Abbiamo capito, dopo il confronto televisivo, i propositi dei tre concorrenti alla segreteria Pd. O forse no. Però un punto fermo è emerso dalla discussione. Sappiamo, infatti, quanto guadagnano, i beni immobili di cui dispongono, la cilindrata e il tipo ( anche se non il colore [...]

 0

Porcellum

By | 2014-03-31T11:11:41+00:00 novembre 14th, 2013|I più letti|

Il porcellum è, nell'immaginario collettivo e nel discorso politico, l'opposto di Garibaldi; vietato dirne bene. Tutto dicono che fa schifo; al punto tale da non spiegarci mai con chiarezza perchè. Il pudico silenzio dei partiti è chiaramente strumentale: è cortina fumogena destinata a nascondere le loro vere intenzioni. E, soprattutto, il fatto che, praticamente per [...]

 3

Clandestini

By | 2014-03-31T11:11:44+00:00 ottobre 21st, 2013|I più letti|

“Sans papiers”. “Irregolari”. "Illegali”. E, per finire, “clandestini”. A parole, sembrano le tappe di una discesa agli inferi nel pubblico obbrobrio. Essere privo di documenti raffigura una situazione contingente e sanabile. Essere clandestini evoca invece, magari a torto, una scelta esistenziale oscuramente legata ad una naturale disponibilità a delinquere. Si potrebbe allora pensare che ad [...]

 0

Emergenze

By | 2014-03-31T11:11:49+00:00 ottobre 17th, 2013|I più letti|

Teoricamente il Pd (o meglio il suo attuale gruppo dirigente) avrebbe potuto benissimo richiamarsi al Dna delle sue componenti storiche - dal garantismo di sinistra al solidarismo - per rivendicare la bontà delle proposte di amnistia e di cancellazione del reato di immigrazione clandestina. Di  fatto, però, non è stato in grado di seguire questo [...]

 4

Vergogna

By | 2014-03-31T11:11:52+00:00 ottobre 7th, 2013|I più letti|

“Vergogna”. Il termine è forte. E l’invettiva è generale. Parte dal papa. E’ ripresa da partiti e istituzioni. Echeggia nelle parole dei soccorritori e degli abitanti di Lampedusa. Coinvolge, in un moto di generale commozione, il ministro Alfano. Rimbalza di qua e al di là delle Alpi. E però, curiosamente, questo invito pressante e drammatico [...]

 0

ADHEMAR DE BARROS

By | 2014-03-31T11:11:56+00:00 settembre 30th, 2013|I più letti|

Non stiamo parlando di un calciatore, ma di un politico brasiliano di oltre mezzo secolo fa. Di un signore che, nel corso di un’accesa  campagna elettorale, ebbe a definire sé stesso uno che “ruba ma realizza” ( “rouba ma faz”). Attenzione: con si trattava di una dichiarazione spontanea fatta in sede giudiziaria; e nemmeno di [...]

 0

Il ministro-manifesto

By | 2014-03-31T11:11:59+00:00 settembre 11th, 2013|I più letti|

Decenni fa, ai tempi della mai abbastanza deprecata prima repubblica, la sinistra manifestava la sua volontà di trasformazione attraverso le cosiddette "leggi manifesto". Leggi su cui si mobilitavano nella fase di preparazione attenzioni e speranze; mentre la loro successiva fase di attuazione era segnata dall'effettivo sabotaggio degli addetti ai lavori nel totale disnteresse delle forze [...]

 0

Bipolarismo

By | 2014-03-31T11:12:03+00:00 luglio 23rd, 2013|I più letti|

Il bipolarismo è stato, ed è rimasto, il mantra della seconda repubblica. Come fonte del rinnovamento della politica e dei suoi costumi. Rappresentanti del popolo necessariamente virtuosi perché scelti, anzi selezionati, dai cittadini. I cittadini stessi felici ed appagati di andare a letto, il lunedì sera, sapendo il nome del nuovo presidente del consiglio e [...]

 0

Interventismo democratico

By | 2014-03-31T11:12:07+00:00 luglio 5th, 2013|I più letti|

Dieci anni fa, più o meno in questo periodo, George W. Bush annunciava, dal ponte di una portaerei, "missione compiuta". L'Iraq era stato liberato da un dittatore estremista, antioccidentale, in possesso di armi di distruzione di massa; così come era avvenuto in Germania e in Giappone alla fine della seconda guerra mondiale. Si apriva perciò [...]

 0

Il divieto di fare

By | 2014-03-31T11:12:50+00:00 giugno 21st, 2013|I più letti|

 Il governo Letta: non può mettere fuorigiuoco il Cavaliere; ma non può assolutamente impedire che lo facciano altri; vive come alleanza tra sinistra e destra; salvo verificare che queste già speculano sulla sua morte prossima ventura; non può fare delle leggi contro la corruzione perchè queste potrebbero essere usate contro il Cavaliere e i suoi [...]

 0

Costituzione

By | 2016-03-15T10:30:21+00:00 giugno 6th, 2013|I più letti|

Anni fa, negli Stati Uniti, un impiegato citò un suo collega di stanza chiedendo il pagamento dei danni morali e materiali da questo arrecatigli. Il malcapitato era stato sottoposto alle continue flatulenze del collega; tali da destabilizzarlo e da demotivarlo nel lavoro. A sua difesa, il flatulente si richiamò al quarto emendamento della costituzione americana; [...]

 0

Scandalo

By | 2016-03-15T10:30:28+00:00 maggio 15th, 2013|I più letti|

La parola greca "skandalon" ha a che fare, insieme, con il male e con un'insidia. Diciamo, è il male che ti porti dentro, che tu sia una persona, una istituzione o una collettività. E che, se non scoperto o portato comunque alla luce, corrompe, sino alla rovina, la società in cui tu sei inserito. Di [...]

 1

Pacificazione nazionale

By | 2014-03-31T11:14:42+00:00 maggio 2nd, 2013|I più letti|

La pacificazione, tanto per chiarire il concetto, viene dopo la pace. Non è l'accordo formale che, con le sue clausole di garanzia, pone fine a un conflitto armato. E', piuttosto, una specie di "smobilitazione degli spiriti"; quella che, più di ogni altra cosa, garantisce la permanenza della stessa pace. La pacificazione, poi, è essenzialmente nazionale; [...]

 2

Papa straniero. Ovvero storia di una carriera

By | 2014-03-31T11:14:48+00:00 aprile 29th, 2013|I più letti|

Poco più di trent'anni fa il sottoscritto sfilava, con pochi altri compagni di partito, in un grande corteo pacifista. E sentiva gridare intorno a lui; "siamo tanti siamo qui siamo il vero Psi". A gridare, la precisazione è importante, non eravamo tanto noi quanto i comunisti assiepati lungo il percorso e al nostro fianco. A [...]

 0

Unipolarismo bipolarismo tripolarismo

By | 2016-03-15T10:30:34+00:00 aprile 2nd, 2013|I più letti|

Ovvero: breve dialogo sui massimi sistemi e sulla ricerca della perfezione Ancora una volta, il nostro paese, o più esattamente la singolarità del suo sistema politico, è al centro dell’attenzione degli studiosi di tutto il mondo.  Per tutta la seconda metà del secolo scorso rappresentavamo il “bipolarismo imperfetto”; oggi siamo diventati gli antesignani del “tripolarismo [...]

 0

La fine della Repubblica dei partiti

By | 2014-03-31T11:15:06+00:00 febbraio 27th, 2013|I più letti|

Queste elezioni sono state un verdetto di morte. Per tutte le culture politiche della prima - e anche della seconda repubblica - e per le formazioni che le rappresentavano. Scomparsi: i postfascisti, i liberali, i democristiani e/o i centristi, i repubblicani, i socialisti, i verdi, la sinistra radicale , di tipo sociale o giustizialista. I [...]

 0

Voto di scambio – Istruzioni per l’uso (da un colloquio tra un aspirante candidato e un suo amico magistrato)

By | 2016-03-15T10:30:41+00:00 febbraio 19th, 2013|I più letti|

C.- Vorrei candidarmi. Ma so che, per essere eletto, devo necessariamente promettere qualcosa a qualcuno. Sento dire, però, che potrei essere accusato di "voto di scambio". E che questo è la madre di ogni possibile reato. E allora non so come comportarmi. Puoi darmi qualche consiglio ? M.- In linea di massima eviterei di andare [...]

 0

Complotto

By | 2016-03-15T10:30:46+00:00 febbraio 1st, 2013|I più letti|

Diciamo la verità; i complotti non sono più quelli di una volta. Una volta le cose erano semplici e rapide. Qualcuno (re, nobili, uomini di guerra ambiziosi, "favoriti", fedifraghi, senatori romani) decideva, per vari motivi, di eliminare qualcun altro che lo minacciava e gli dava ombra e lo faceva fuori a tradimento (mentre dormiva, fornicava [...]

 0

Il sonno del vulcano

By | 2014-03-31T11:15:20+00:00 gennaio 28th, 2013|I più letti|

"Il sonno del vulcano". Cambiando l'ordine delle parole a volte il loro significato complessivo può cambiare. Nel nostro caso, partire dal vulcano richiama l'idea di una polveriera sempre pronta ad esplodere; mentre porre in primo piano il sonno fa pensare ad una situazione in qualche modo stabilizzata. Almeno nel tempo breve. Ora, prima delle elezioni [...]

 0

Nemico principale (il)

By | 2016-03-15T10:30:52+00:00 gennaio 22nd, 2013|I più letti|

Come ci insegnano, da sempre, i manuali più accreditati di sociologia elettorale, la gente può esprimere un voto per tre diverse ragioni: appartenenza (familiare, sociale, politico-ideologica); scambio (gratificazioni ricevute o attese); e, infine, opinione. E così è in tutto il mondo. Ma non da noi. Da noi il voto di scambio è in agonia, permanendo [...]

 1

Ultimi (vedi anche poveri, bisognosi; ma anche esclusi, emarginati)

By | 2016-03-15T10:30:58+00:00 gennaio 11th, 2013|I più letti|

“Ultimi”è una parola che sta entrando nell’uso corrente; ma che la sinistra dovrebbe usare con estrema cautela e anche, se vogliamo, con rispetto; perché appartiene, e da sempre, al linguaggio e alla cultura cattolica. Questa vede nei poveri e nei reietti il segno imperscrutabile del male del mondo e della misericordia di Dio; fino al [...]

 0

CONAD (ovvero “qualità e convenienza”)

By | 2016-03-15T10:31:04+00:00 gennaio 10th, 2013|I più letti|

Che l’accordo Bersani-Vendola sia conveniente per entrambi è del tutto ovvio. Il Pd si vede garantita una sponda importante nell’area della sinistra radicale. Sel acquista il ruolo esercitato con grandissimo successo dalla Lega dal 2000 in poi e gettato al vento da Bertinotti dopo il 1996 e da Di Pietro dopo il 2008; quello di [...]

 0

Profumo (di sinistra)

By | 2014-03-31T11:15:42+00:00 dicembre 4th, 2012|I più letti|

Veramente, profumo (come avrebbe potuto dire Gaber) è una parola di destra. Perchè può essere considerata una cosa artificiale magari volta a coprire magagne reali (vedi nobiltà del sei-settecento imbellettata all'esterno ma a copertura della sua totale assenza di pulizia; vedi anche la recente pubblicità sull'effetto illusionistico dei deodoranti nei cessi pubblici). O magari perchè [...]

 0

Indignazione e indignati

By | 2016-03-15T10:31:09+00:00 dicembre 3rd, 2012|I più letti|

Attenzione al passaggio: dal sostantivo all’aggettivo e dal singolare al plurale. Perché segnala, come si dice oggi, un vero e proprio mutamento di paradigma nell’uso del termine. Dalle origini fino quasi ai giorni nostri, l’indignazione era indistinta nei suoi contorni (il popolo) ma estremamente precisa nei suoi obbiettivi (il tiranno, l’affamatore, il corrotto; con nomi [...]

 0

Società civile

By | 2016-03-15T10:31:15+00:00 novembre 23rd, 2012|I più letti|

Come dice la parola stessa, dovrebbe essere una cosa buona. Il problema è di stabilire chi ne fa parte. Le persone civili? Quella che non votano per Berlusconi ? Criteri, diciamo così, controversi e non scientificamente definibili. Limitiamoci, allora, alla definizione comunemente accettata: secondo la quale è componente della società civile chiunque non sia un [...]

 1

Inciucio (vedi Intesa)

By | 2016-03-15T10:31:21+00:00 novembre 21st, 2012|I più letti|

Due variabili della parola ACCORDO, proprie del linguaggio politico. La seconda (intesa) è in vigore lungo tutto il corso della prima repubblica; e, in particolare negli ultimi decenni. Ed è regolarmente accompagnata dagli aggettivi "larga", "costruttiva", "globale". Ci si giunge, di regola, al termine di un "serrato confronto"; così da "sbloccare una situazione"che, altrimenti, "minacciava [...]

 0

Rottamazione

By | 2016-03-15T10:31:29+00:00 novembre 16th, 2012|I più letti|

vedi Renzi? No, miei cari: vedi seconda repubblica. Questa non ha una sua costituzione formale (per la verità l'aveva; ma è stata bocciata con un referendum); ma ne ha, eccome, una materiale. E il suo articolo primo recita così: "la Repubblica italiana è fondata sulla rottamazione". Si sono rottamati i partiti: della prima ma anche [...]

 1

Crescita o redistribuzione?

By | 2014-03-31T11:19:57+00:00 ottobre 31st, 2012|I più letti|

In un suo testo del 2007, uno dei più illustri e coraggiosi rappresentanti del pensiero "liberal"americano, Paul Krugman, documentava in modo inoppugnabile il gigantesco trasferimento di reddito e di potere, dai poveri verso i ricchi e dal pubblico verso il privato, avvenuto negli Usa dagli anni ottanta in poi. Sottolineando, ed è questo il dato [...]

 0

Dimezzare (i parlamentari)

By | 2016-03-15T10:31:35+00:00 ottobre 25th, 2012|I più letti|

E’ la parola d’ordine del momento. La lanciano a piena voce non solo Grillo, Di Pietro e Renzi, cosa comprensibile. La ripropone Bersani, cosa forse meno comprensibile. La fa propria Mieli; che le conferisce il dovuto crisma intellettuale. La cavalcherebbe, sicuramente, anche il Cavaliere, se fosse in grado di cavalcare qualcosa. Ma con quale obbiettivo? [...]

 2

Parole, parole, parole

By | 2016-03-15T10:31:41+00:00 ottobre 12th, 2012|I più letti|

 Noi, noi della sinistra italiana, abbiamo da qualche tempo difficoltà con le parole. Non è che si sia improvvisamente diventati afasici o balbuzienti, oltre ad essere brutti e cattivi; è che viviamo un processo di cambiamento, dentro e fuori di noi, che ha reso ( almeno così pensiamo) inservibili le parole che definivano nel passato [...]

 1

Un vulcano in sonno

By | 2014-03-31T11:18:20+00:00 ottobre 12th, 2012|I più letti|

Per oltre quarant’anni, la questione israeliano palestinese è stata, insieme, una Causa e una Questione. E con le maiuscole. Fino agli anni novanta ha dominato la Causa; nello specifico l’immagine dell’Olp come simbolo e trincea avanzata della lotta contro i regimi arabi reazionari infeodati all’Occidente imperialista (con Israele nella veste di “braccio armato”). A partire [...]

 0

Le Parole della politica

By | 2016-03-15T10:31:46+00:00 ottobre 8th, 2012|I più letti|

Istruzioni per i consumatori Questa nostra rubrica è dedicata alle parole. O, più esattamente, a quelle su cui si fonda il dibattito politico-culturale della seconda repubblica. Perché ce ne occupiamo? Non siamo dei censori; magari in nome del “politicamente corretto”. E nemmeno degli aspiranti accademici intenti a segnalare con la matita rossa e blu errori [...]

 0